Attualità
Da giovedì

Vaccinazioni Covid: via libera in Lombardia alla terza dose per sanitari e volontari. Vaccino insieme all'antinfluenzale

"Affrontiamo questa ulteriore fase con grande fiducia"

Vaccinazioni Covid: via libera in Lombardia alla terza dose per sanitari e volontari. Vaccino insieme all'antinfluenzale
Attualità Lecco e dintorni, 05 Ottobre 2021 ore 13:59

Via libera in Lombardia alla terza dose per sanitari e volontari. Vaccino insieme all'antinfluenzale. E' quanto è emerso oggi, martedì 5 ottobre, durante la conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Lombardia per fare il punto sulla campagna vaccinale e alla quale hanno partecipato il il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana la vicepresidente Letizia Moratti   e il coordinatore, Guido Bertolaso.

"Ieri abbiamo ricevuto la visita del generale Figliuolo che si è complimentato per l'eccellente lavoro svolto dalla Lombardia per la campagna vaccinale - ha detto il governatore -  Un lavoro che grazie al gioco di squadra e all'impegno di tutti gli attori del sistema sanitario regionale, del mondo del volontariato e della Protezione Civile ci ha permesso di somministrare oltre 15 milioni di dosi, tra i primi in Europa, e vaccinare con ciclo completo quasi 8 milioni di cittadini che vivono in Lombardia".

Vaccinazioni Covid: ottimi risultati per la Lombardia

"Un risultato straordinario raggiunto in ottima sintonia con il commissario Figliuolo - ha aggiunto il governatore - che, dal momento del suo insediamento, ha dato una svolta all'organizzazione della campagna a livello nazionale, mantenendo sempre la parola data e dando indicazioni precise, che Regione Lombardia ha sempre seguito, senza fughe in avanti. Così come un motore diesel ha ribadito il presidente - Guido Bertolaso e tutta la sua task force, non si è mai fatto prendere dall'ansia. Con gradualità ha fatto partire la macchina lombarda dei vaccini che, giorno dopo giorno, ha raggiunto performance a livello di intere nazioni come Portogallo e Danimarca".

Quarto mese in zona bianca

 "Con la copertura vaccinale raggiunta - ha evidenziato il presidente della Regione - la nostra regione si avvicina così al quarto mese di zona bianca e dati incoraggianti come quello che vede scendere il tasso di occupazione dei posti letto in area medica dal 7 al 5% e l'indice dei contagi per 100.000 abitanti a 24, la metà del limite fissato a 50. Ora la macchina è pronta per completare quello che tutti ci auguriamo sia l'ultimo miglio per allontanarci dalla zona pericolosa: la terza dose o dose aggiuntiva per i soggetti più fragili".

"Anche in questo caso seguiremo tutte le indicazioni che arriveranno dalla struttura commissariale permettendoci anche di suggerire qualche proposta che trae origine dalla nostra esperienza. Ringrazio ancora una volta Guido Bertolaso - ha concluso il governatore - per il lavoro fin qui svolto e per quello che continuerà a fare per aiutarci a superare il momento di crisi che ha colpito l'intero pianeta, a causa della pandemia". Il presidente della Regione Lombardia ha rivolto inoltre un ringraziamento particolare a tutti i cittadini lombardi per il loro grande senso di responsabilità e in particolar modo ai giovani che si sono dimostrati, in questa campagna, anche più coraggiosi degli adulti".

Via libera in Lombardia alla terza dose per i sanitari. Vaccino insieme all'antinfluenzale

"Oggi diamo il via ad una nuova tappa di questo piano vaccinale che prosegue con successo come ha confermato ieri anche il generale Figliuolo. Per tutte le fasce di età cresce, infatti, di giorno in giorno, il numero di vaccinati" ha  spiegato la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Moratti . "Da giovedì, negli hub vaccinali lombardi, ci sarà la possibilità di somministrare, in maniera abbinata, il vaccino anti Covid assieme al vaccino antinfluenzale a chi ne ha diritto. Il commissario Figliuolo  ci ha concesso di vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi: medici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso potranno dunque ricevere la terza dose. Ema ha inoltre appena approvato la somministrazione della terza dose anche agli over 18: Regione Lombardia anche per questo calendario, è già pronta ad attivarsi sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Ministero della Salute".

"Affrontiamo questa ulteriore fase con grande fiducia. I numeri, del resto - ha sottolineato ancora la vicepresidente - ci fanno guardare al futuro con cautela, ma anche con serenità. Continuiamo a restare in zona bianca. L'alta adesione al piano vaccinale sta infatti dando risultati positivi sia sul numero sempre in diminuzione dei contagiati, che per quanto riguarda la diminuzione della pressione sugli ospedali, che ora possono concentrarsi su tutto il resto e non solo sulla lotta al Covid. I nostri concittadini hanno aderito con grande senso civico alla campagna. Prezioso è stato infine - ha sottolineato - il supporto del personale medico, dei medici di medicina generale, del personale dell'esercito, dei volontari della protezione civile, che ancora una volta ringrazio".