Menu
Cerca
Lecco

Terzo settore: 300 mila euro di ristori e finanziamenti comunali per la ripartenza

Un unico bando per due linee di contributi a fondo perduto a sostegno della ripresa delle attività sociali

Terzo settore: 300 mila euro di ristori e finanziamenti comunali per la ripartenza
Attualità Lecco e dintorni, 08 Giugno 2021 ore 15:38

Un nuovo provvedimento, che mette a disposizione delle realtà del terzo settore che operano sul territorio comunale 300.000 euro di risorse proprie del Comune di Lecco, attraverso due blocchi di finanziamenti che perseguono il duplice obiettivo di risarcire le spese sostenute durante le fasi più acute dell'emergenza e come conseguenza della stessa e di contribuire alla ripartenza delle attività sociali statutarie.

Terzo settore: 300 mila euro di ristori e finanziamenti comunali per la ripartenza

120.000 sono gli euro di finanziamento stanziati dall’Amministrazione comunale per contribuire alle spese sostenute nel periodo pandemico che va dal 1° marzo 2020 al 31 maggio 2021, contributi a fondo perduto che possono coprire fino al 75% degli importi richiesti fino ad un massimo di 1.500 euro. 180.000 euro andranno invece a coprire gli interventi, i piccoli progetti, le singole attività programmate al fine della ripartenza o l'acquisto di materiale specifico, per i quali le spese siano sostenute a partire dal 1° giugno di quest'anno e fino alla fine dello stesso, ugualmente contributi a fondo perduto fino a 2.500 euro, sempre a copertura del 75% delle spese sostenute. Sarà possibile presentare domanda a partire dalle 12 del 14 giugno e fino alle 12 del 9 luglio.

Il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni

“Dopo il bando dedicato alle associazioni sportive e quello per le attività produttive e commerciali, è ora di pensare a chi non ha mai ricevuto sostegni economici – sottolinea il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni –. Con questo bando il Comune di Lecco mette a disposizione 300mila euro, tra ristori e ripartenza, per il settore del no profit: il mondo della cultura, del volontariato e dell’associazionismo rappresenta un valore fondamentale per la nostra città, da preservare e sostenere nella ripresa.”

Chi sono i destinatari

Destinatari del bando le organizzazioni di volontariato, le associazioni senza scopo di lucro di natura non commerciale, le associazioni di promozione sociale, gli enti morali, ecclesiastici e di diritto vaticano come le parrocchie, gli oratori e le associazioni religiose, gli enti religiosi riconosciuti dallo stato italiano, le associazioni di solidarietà familiare, i centri di aiuto alla vita, le associazioni onlus di opzione, le associazioni sportive dilettantistiche che non abbiano fatto domanda sulla linea di finanziamento per i contributi sportivi già attiva e le organizzazioni di volontariato di protezione civile che svolgono stabilmente e in maniera continuativa la propria attività nell'ambito del territorio comunale di Lecco e che siano state regolarmente costituite prima del 2020.

Informazioni utili

Per richiedere le risorse messi a disposizione dalle due linee del bando, rispettivamente dedicate ai ristori e alla ripartenza, le associazioni devono compilare i modelli di richiesta disponibili sul sito istituzionale del Comune di Lecco, nella sezione "avvisi" alla voce "Bando sostegni settore no profit" indicando il tipo di attività svolta a Lecco e gli obiettivi perseguiti, oltre che allegando lo statuto e le ricevute delle spese sostenute fino al 31 maggio, per la linea “ristoro”, ovvero i preventivi riguardanti le spese da sostenere tassativamente entro il 31 dicembre 2021, per la linea di finanziamento “ripartenza”. È possibile presentare domanda per una sola linea di finanziamento.