Attualità
Lecco

Stazioni sicure, rinnovato il protocollo. "La mobilità delle persone è un diritto"

L'obiettivo dell'accordo è quello di coordinare e potenziare l'intervento integrato delle Forze di polizia e della Polizia locale dei Comuni coinvolti per elevare la sicurezza urbana in particolare sui treni e nelle stazioni ferroviarie. Come quella di Lecco dove, proprio stanotte, è stata incendiata la casetta del bookcrossing.

Stazioni sicure, rinnovato il protocollo. "La mobilità delle persone è un diritto"
Attualità Lecco e dintorni, 20 Aprile 2022 ore 14:28

E' stato rinnovato per altri 12 mesi "Stazioni sicure" l'accordo tra Regione Lombardia, Trenord e Prefettura di Lecco per aumentare la sicurezza integrata sui treni e nelle stazioni ferroviarie della tratta Milano-Lecco. L'atto è stato sottoscritto oggi, mercoledì 20 aprile  2022 alla presenza dell'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, del prefetto Sergio Pomponio, del Responsabile sicurezza di Trenord Andrea Galletta, del primo cittadino di Lecco Mauro Gattinoni e dei rappresentanti dei Comuni aderenti. L'obiettivo dell'accordo è quello di coordinare e potenziare l'intervento integrato delle Forze di polizia e della Polizia locale dei Comuni coinvolti per elevare la sicurezza urbana in particolare sui treni e nelle stazioni ferroviarie. Come quella di Lecco dove, proprio stanotte, è stata incendiata la casetta del bookcrossing.

Stazioni sicure, rinnovato il protocollo

I sindaci e i rappresentanti dei Comuni aderenti

I Comuni che hanno firmato l'accordo sono: Lecco (capofila), Mandello del Lario, Bellano, Colico, Dorio, Brivio, Dervio, Merate, Olgiate Molgora, Calco, Airuno, Calolziocorte, Cernusco Lombardone, Unione Dei Comuni Lombarda Della Valletta, Osnago, Oggiono, Valmadrera, Civate, Malgrate, Molteno, Rogeno, Cassago Brianza, Galbiate, Nibionno. Anche le Polizie locali dei comuni limitrofi a quelli direttamente interessati, vale a dire Brivio, Calco, Malgrate, Merate, Nibionno, Olginate, Santa Maria Hoe’, La Valletta Brianza, concorreranno nello svolgimento dei servizi.

stazioni sicure
La presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann, il Prefetto Sergio Pomponio e il consigliere regionale Mauro Piazza

"La mobilità delle persone è un diritto"

Nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica saranno individuate e valutate le criticità nelle aree oggetto dell’accordo e disposta l’attuazione dei servizi di prevenzione, controllo e contrasto dei fenomeni illegali. D’intesa con i sindaci la Prefettura manterrà e svilupperà scambi di informazioni tra le forze di polizia e le polizie locali.

Il prefetto Sergio Pomponio

"La mobilità delle persone è un diritto - ha sottolineato il prefetto Pomponio -  Spostarsi senza una percezione di insicurezza lo è ancora di più. È questa la finalità che persegue l’Accordo con gli Enti locali: rendere le stazioni e zone limitrofe un luogo sicuro e garantire maggiore fruibilità degli spazi in totale tranquillità. L’accordo sarà oggetto di valutazione periodica sulla base dei risultati conseguiti in termini di prevenzione generale".

La comandante della Polizia Locale di Lecco Monica Porta

I fondi per Stazioni sicure

A copertura delle spese straordinarie del personale della Polizia locale che opererà in sinergia con Polizia e Carabinieri, Regione Lombardia stanziato 55.000 euro.

Al termine dell'incontro l'assessore De Corato ha ringraziato il prefetto di Lecco "che ha immediatamente colto l'importanza dell'accordo e ne ha voluto dare immediata continuità cogliendo da subito le potenziali sinergie che lo stesso avrebbe potuto generare sul territorio. Ringrazio anche il Comune di Lecco, che in qualità di coordinatore e capofila delle Polizie locali della provincia ha sapientemente organizzato e intrecciato le risorse".

I sindaci e i rappresentanti dei Comuni aderenti

"Fondamentali - ha aggiunto l'assessore regionale alla Sicurezza - sono stati i Sindaci dei Comuni sottoscrittori che con lungimiranza e senso di responsabilità hanno colto nell'associazionismo un potenziale strumento per rispondere alle richieste di sicurezza dei loro cittadini. Così come il personale della Polizia locale il cui operato è stato e sarà decisivo per il controllo capillare del territorio".

Riccardo De Corato ha infine ricordato i risultati positivi dell'accordo sottoscritto lo scorso anno. "Per questo - ha concluso - ho inviato a tutti i prefetti della regione una lettera auspicando che l'accordo venga replicato in altre tratte della Lombardia".

7 foto Sfoglia la gallery

Foto Mario Stojanovic

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter