Attualità
l'inaugurazione

Promessa mantenuta: nuovo campo da calcio per la U.S.D. Brianza Olginatese

Il sindaco Passoni: "E' stato un investimento importante, circa 800.000 euro. Lo abbiamo fatto volentieri scommettendo insieme alla società sul futuro"

Promessa mantenuta: nuovo campo da calcio per la U.S.D. Brianza Olginatese
Attualità Lecco e dintorni, 16 Ottobre 2022 ore 11:55

Un nuovo campo da calcio per la U.S.D. Brianza Olginatese. L'Amministrazione ha mantenuto la sua promessa fatta poco più di un anno fa.

Promessa mantenuta: nuovo campo per la U.S.D. Brianza Olginatese

La U.S.D. Brianza Olginatese ha un nuovo campo da Calcio. È bastato solamente poco più di un anno all’Amministrazione comunale per mantenere la promessa fatta alla U.S.D Brianza Olginatese di realizzare un nuovo campo da gioco in erba sintetica. Il nuovo impianto è stato infatti inaugurato nel pomeriggio di sabato 15 ottobre, alla presenza del sindaco Marco Passoni, dell’assessore allo Sport Marina Calegari, dei vertici della società e del presidente C.R.L. Lombardia Carlo Tavecchio.

"Un investimento per il futuro"

«Di questo campo parlavamo da anni, – ha affermato il sindaco Marco Passoni. Non ci fermeremo però qui, continueremo con la sostituzione delle torri faro con altre a led e riqualificheremo gli spogliatoi. Noi la promessa l’abbiamo mantenuta, ora tocca a loro promettere di vincere e salire di categoria».

"Operare così tanto e bene sul territorio è motivo di orgoglio"

«Lo sport ha quel qualcosa che ti permette di darti quel quid in più nella vita. – ha spiegato invece l’assessore allo Sport Marina Callegari – Siamo onorati di aver potuto fare tutto questo e vedere società attive con i ragazzi come questa, operare così tanto e bene sul territorio è per noi un motivo di orgoglio».

taglio del nastro

L'intitolazione a Gianpaolo Redaelli

Non sono mancate però anche le emozioni, con il nuovo campo che è stato intitolato al presidentissimo Gianpaolo Redaelli scomparso poco tempo fa e che aveva fatto di questo impianto la sua seconda casa. A scoprire la targa sono stati i figli che visibilmente emozionati hanno voluto comunque essere presenti alla cerimonia insieme allo zio e presidente dell’Academy bianconera Flavio Redaelli.

«A mio padre – ha ricordato Claudia Redaelli– non importava se faceva caldo o freddo, se pioveva o tirava vento. Lui era sempre qui, seduto a guardare gli allenamenti o a tifare per la sua squadra durante le partite. Non stava solo dietro alla società ma anche ai calciatori e ai bambini, li ascoltava e dava loro consigli, come un secondo padre».

Le parole del Presidente Tavecchio

La parola è poi passata alle “autorità calcistiche” che hanno ricordato il grande impegno e il grande lavoro che quotidianamente ogni dirigente, allenatore o tesserato svolge per far si che una società come questa possa reggersi e reggere sulle proprie spalle questo nuovo impianto da gioco.

«Sono onorato di essere qui oggi a ricordare un grande amico – ha affermato il presidente Tavecchio – con il quale ho condiviso tante emozioni, tante scampagnate e tanti incontri negli anni 75-80. Allora era un mondo diverso, ma Gianpaolo in quel mondo ha sempre creduto. Questo è un progetto importante e di grande valore. Non capita tutti i giorni di vedere un’amministrazione comunale che si spenda in progetti sportivi e di carattere sociale».

La serata è poi proseguita con la presentazione di tutte le squadre del settore giovanile Olginatese.

Luca De Cani

Seguici sui nostri canali