Attualità
Lecchese e Brianza

Premio Costruiamo il Futuro: donati 40mila euro a 22 associazioni

In totale le realtà del mondo sociale e sportivo sostenute dal 2003 a oggi sono 770

Premio Costruiamo il Futuro: donati 40mila euro a 22 associazioni
Attualità Lecco e dintorni, 21 Dicembre 2021 ore 17:13

Diciannovesima edizione del Premio Costruiamo il Futuro Brianza per la Provincia di Lecco e Monza Brianza: un grande evento solidale che dal 2003 ha consentito a numerose realtà di piccole e piccolissime dimensioni attive ogni giorno in campo sociale e sportivo di ottenere un contributo in denaro o una fornitura di materiali per proseguire nella propria opera o per finanziare progetti speciali. Sabato pomeriggio, nel corso di un grande evento organizzato all’interno dell’Auditorium Comunale Giusy Spezzaferri di Merate, sono state premiate 22 associazioni del territorio brianzolo con assegni da mille a cinquemila euro (per un totale di 40mila euro) messi a disposizione dagli sponsor Esprinet, Igt, Ricoh, Fomas, Sangalli, Acel Energie, E-Work Agenzia per il Lavoro, Edenred, Iperal, Bcc Credito Cooperativo Carate Brianza, Terna e Df Sport Specialist. 

 

Premio Costruiamo il Futuro: donati 40mila euro a 22 associazioni

Il 2021 è stato un anno importante per il Premio Costruiamo il Futuro: le tappe a Bergamo in giugno (in cui si è celebrato il Premio per la prima volta), Milano a ottobre, Sondrio a novembre e in Brianza sbato hanno permesso di offrire un supporto concreto a ben 158 associazioni, distribuendo oltre 250mila euroIn totale le realtà del mondo sociale e sportivo sostenute dal 2003 a oggi sono 770, con oltre 1,2 milioni di euro. Più della metà di questa cifra, 687mila euro, è stata distribuita proprio nel territorio brianzolo a 392 associazioni.

 

Il contributo più sostanzioso all’associazione Tinnamoreraidime di Galbiate

A Merate sono stati consegnati undici premi da 1.000 euro, un premio da 1.500 euro, quattro da 2.000 euro, uno da 2.500 euro, quattro da 3.000 euro e, infine, il premio maggiore da 5.000 euro. Ad aggiudicarsi il contributo più sostanzioso è stata l’associazione Tinnamoreraidime di Galbiate (in provincia di Lecco). Si tratta di una realtà no profit nata dalla volontà di alcuni genitori che, avendo vissuto l’esperienza diretta di avere un neonato prematuro o con problemi di varia natura ricoverato in terapia intensiva neonatale, hanno deciso di attivarsi per promuovere un maggiore grado di sensibilizzazione generale su questo tema. In particolare, la partecipazione di Tinnamoreraidime al bando del Premio Costruiamo il Futuro è stata stimolata dall’esigenza di reperire i fondi per sostenere uno splendido progetto da realizzare all’interno del reparto di terapia intensiva neonatale dell’Ospedale di Lecco, che prevede l’acquisto di dieci poltrone da allattamento per rendere più confortevole la vita delle mamme in corsia e favorire il fondamentale momento di scambio emotivo con i figli, rendendolo più simile possibile a quello che si verrebbe a creare nella rassicurante intimità della propria abitazione.    

 

Medaglie d'oro a due volontari speciali

In questa edizione sono stati previsti anche due premi individuali per riconoscere e valorizzare al meglio il lavoro di chi s’impegna con abnegazione totale in campo sociale, donando una parte cospicua del proprio tempo al volontariato. A conquistare le medaglie d’oro messe in palio dalla Fondazione Costruiamo il Futuro sono stati Annarosa Corbetta e Vincenzo Falco. Annarosa Corbetta ha dedicato la sua intera vita alla scuola e ai bambini. Raggiunto il pensionamento nel 1992, all’interno della Scuola dell’Infanzia Maria Bambina di Lissone dopo 30 anni di servizio come insegnante, ha deciso di continuare a offrire la sua esperienza mettendosi quotidianamente a disposizione della scuola e delle sue esigenze. Purtroppo, il sopraggiungere della pandemia ha reso difficile proseguire la sua attività, sottraendo alla signora Annarosa anche la possibilità che il suo impegno venisse celebrato come avrebbe meritato. Una mancanza che è stata colmata dalla medaglia d’oro assegnata sabato a Merate all’interno di un Auditorium gremito di volontari e ragazzi giunti a Merate in rappresentanza delle diverse associazioni premiate. Vincenzo Falco, dopo una vita intera di lavoro, avrebbe potuto godersi la meritata pensione. Invece, ha pensato fosse meglio dare un valore diverso al tempo maggiore che di colpo si è ritrovato ad avere a disposizione. Il suo obiettivo era rendersi utile alle tante persone, un po’ in là con gli anni, che si ritrovavano a vivere situazione di solitudine, disagio o abbandono. L’incontro con la sezione di Ponte Lambro dell’Auser si è rivelata l’occasione che serviva. E così, Vincenzo è presto diventato un supporto indispensabile per l’associazione. Accompagnare una persona per una visita o un trattamento in ospedale, oppure a fare la spesa: gesti semplici ma indispensabili, che si ripetono ogni giorno fin dalle prime ore della mattina. Un piccolo grande esempio di cosa significhi volersi prendere davvero cura degli altri. 

 

Consegnati defibrillatori e attrezzature sportive

Quest’anno, grazie al contributo dell’azienda E-work, oltre ai premi in denaro e alle medaglie d’oro sono stati inoltre messi a disposizione anche cinque defibrillatori, strumenti salva-vita indispensabili da avere sempre a portata di mano in caso di emergenza. Ad aggiudicarseli sono stati il Centro Coordinamento Radio Soccorso di Lecco, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Free Moving, il Gruppo Sportivo Dilettantistico Don Bosco di Cesano Maderno, la Croce Rossa italiana – Comitato di Varedo e il Corpo Volontari della Protezione Civile della Brianza di Casatenovo. Infine, sono state consegnate tre forniture di materiale sportivo del valore unitario di 500 euro alle associazioni sportive Abc Dance, Milano Table Tennis Academy di Biassono e Merate Gym. 

Il comitato d'onore

A giudicare il valore delle singole iniziative proposte è stato un comitato d’onore presieduto dal Professor Lorenzo Ornaghi, presidente dell’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali  dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e composto dai membri del consiglio di amministrazione della Fondazione Costruiamo il Futuro e dagli sponsor dell’iniziativa. Sul palco, a condurre l’evento e premiare le associazioni vincitrici, il Presidente della Fondazione Costruiamo il Futuro, Maurizio Lupi, insieme alla giornalista di Sky Sport Mara Sangiorgio.

 

«Quest’anno il premio Costruiamo il futuro ha raggiunto “la maggiore età” – ha sottolineato Maurizio Lupi, Presidente della Fondazione Costruiamo il Futuro –: dal 2003 abbiamo potuto distribuire, grazie alla generosità di tante aziende, oltre 1,2 milioni di euro, circa la metà nel territorio brianzolo, suddivisi in tanti piccoli contributi che per il campo dell’associazionismo locale rappresentano sostegni di centrale importanza. E sono soprattutto segnali. Segnali concreti di attenzione che permettono di accendere un faro su straordinarie esperienze di impegno sociale, tanto meritevoli quanto sconosciute. Ogni giorno c’è un esercito di persone che mette a disposizione il proprio tempo e le proprie energie per dare una mano a chi ha più bisogno, senza chiedere mai nulla in cambio. Noi non possiamo sostituirci a chi tenta di rispondere ai bisogni che incontra, ma possiamo, simbolicamente, prenderli sulle spalle cercando di diventare l’anello di congiunzione tra loro e le imprese, le fondazioni e le associazioni di categoria. Il nostro obiettivo è aiutare chi aiuta. La Brianza ha risposto con un grande entusiasmo alla nostra iniziativa: questo è per noi uno stimolo enorme che ci spinge a fare ancora di più e ancora meglio per le prossime edizioni del Premio». 

 

Contributo 5.000 euro

Tinnamoreraidime (Galbiate – Lecco).

 

Contributo 3.000 euro

Amici Della Speranza (Villasanta – Monza e Brianza);

Insieme Per Fily Onlus (Misinto – Monza e Brianza);

Oratorio San Giovanni Bosco Giussano (Giussano – Monza e Brianza).

Associazione Amici Del C.S.E. (Merate - Lecco)

 

Contributo 2.500 euro

Polisportiva Dilettantistica Osgb Merate (Merate – Lecco).

 

Contributo 2.000 euro

La Casa Di Emma (Carate Brianza – Monza e Brianza);

Associazione Sportiva Festa (Verano Brianza – Monza e Brianza);

Ponte tra i Popoli (Bernareggio – Monza e Brianza);

Gsd Concorezzese (Concorezzo – Monza e Brianza).

 

Contributo 1.500 euro

Cultural Chinese Art Academy (Merate – Lecco).

 

Contributo 1.000 euro

Associazione Culturale Geniattori (Monza);

Lime Education (Monza);

Apincittà (Monza);

Polisportiva Nuova Ronchese (Rocco Briantino – Monza e Brianza);

Polisportiva Sant'Ambrogio  Seregno (Seregno – Monza e Brianza);

Proloco di Verderio (Verderio – Lecco);

Scuola Materna Primavera (Barzanò – Lecco);

Scuola dell'Infanzia Giuseppe Cioja (Missaglia – Lecco);

Associazione sportiva Sirtorese (Sirtori – Lecco);

Associazione sportiva Shotokan Ryu (Verderio – Lecco);

Associazione sportiva Scarpette Rosse (Calco – Lecco).

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter