Attualità
Missionaria lecchese uccisa

Papa Francesco abbraccia i parenti di suor Luisa dell'Orto

Un incontro, un "abbraccio" di consolazione, vicinanza, affetto. Un momento tanto spirituale quanto umanamente terreno e toccante

Papa Francesco abbraccia i parenti di suor Luisa dell'Orto
Attualità Meratese, 22 Settembre 2022 ore 14:46

Un incontro, un "abbraccio" di consolazione, vicinanza, affetto. Un momento tanto spirituale quanto umanamente terreno e toccante quello vissuto dai parenti di Suor Luisa dell'Orto, la missionaria lecchese originaria di Lomagna  uccisa ad Haiti lo scorso 25 giugno, che ieri,  mercoledì 22 settembre 2021 si sono ritrovati al cospetto di Papa Francesco.

Un incontro di fede tra Papa Francesco e i parenti di suor Luisa dell'Orto

Ieri infatti Adele e Carmen, sorelle di Suor Luisa dell'Orto, il fratello Giuseppe, don Andrea Restelli, il sindaco di Lomagna Cristina Citterio e Francesca Segni del gruppo il missionario "il Germoglio" hanno incontrato il pontefice a Roma  dopo l'udienza.

I familiari della indimenticata e indimenticabile missionaria hanno portato in dono a Papa Francesco  le pietre della Cattedrale di Pourt-au-Prince distrutta dal terremoto del 2010. Un regalo simbolico, di distruzione e rinascita. Di morte ma allo stesso tempo di speranza. Un seno dell'impegno enorme  enorme che Luisa dell'Orto aveva profuso per quella terra martoriata, un impegno che l'aveva portata sino alla morte.

 

Il martirio di suor Luisa

Proprio Papa Francesco, all'indomani dell'omicidio (la religiosa è stata  uccisa la mattina di sabato 25 giugno durante un’aggressione armata) non aveva esitato a usare la parola martirio.

Desidero esprimere la mia vicinanza ai familiari e alle consorelle di Suor Luisa Dell’Orto, Piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucauld, uccisa ieri a Port-au-Prince, capitale di Haiti. Da vent’anni suor Luisa viveva là, dedita soprattutto al servizio dei bambini di strada. Affido a Dio la sua anima e prego per il popolo haitiano, specialmente per i piccoli, perché possano avere un futuro più sereno, senza miseria e senza violenza. Suor Luisa ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio.

Una vicinanza alla famiglia che ieri, il sommo pontefice ha ribadito nuovamente e concretamente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter