Attualità
Increscioso

Montagne di rifiuti in spiaggia: ecco cosa rimane di una domenica estiva sul lago

Non servirebbero parole. Le immagini che pubblichiamo sono davvero abbastanza eloquenti e non necessiterebbero di alcun commento.

Montagne di rifiuti in spiaggia: ecco cosa rimane di una domenica estiva sul lago
Attualità Valle San Martino, 11 Luglio 2022 ore 09:41

Non servirebbero parole. Le immagini che pubblichiamo sono davvero abbastanza eloquenti e non necessiterebbero di alcun commento. Perchè quello che rimane di una domenica estiva sul lago è davvero spiacevole. Una discarica: questo sembrava stamattina, lunedì 11 luglio 2022,  il bellissimo lungolago di Vercurago. Montagne di rifiuti in spiaggia, abbandonati sul litorale,  che hanno costretto gli addetti della nettezza urbana quantomeno ad un superlavoro.

Montagne di rifiuti in spiaggia: ecco cosa rimane di una domenica estiva sul lago

Plastica, vetro, carta, umido, tutto rigorosamente mischiato, tutto abbandonato nei pressi (ma non solo) dei cestini (che recano ben evidente le indicazioni relative alla raccolta differenziata) posizionati sul lungolago, ormai strabordanti di ogni tipo di pattume.

4 foto Sfoglia la gallery

Il tutto sotto eloquenti cartelli che indicano con chiarezza il divieto di abbandonare rifiuti. "Differenziate i vostri rifiuti a casa per un minore impatto ambientale - si legge sulla cartellonistica posizionata dall'Amministrazione comunale vercuraghese nell'intento di compiere una campagna di sensibilizzazione verso i turisti e i fruitori del lago- Nel rispetto del nostro splendido lago".

LEGGI ANCHE Niente tuffi per Escherichia Coli alla Malpensata e assembramenti vietati in spiaggia: a Lecco scatta l'ordinanza

4 foto Sfoglia la gallery

E ancora: "Abbandonare i rifiuti è un reato. Perchè vuoi lasciare il costo dei rifiuti a chi ti accoglie su questo bellissimo lago? Riporta a casa i tuoi rifiuti e fai la raccolta differenziata. Hai già pagato il servizio presso il tuo Comune". Ma qualcuno avrà letto?

Indicazioni evidentemente e bellamente ignorate. Non solo ma sempre sulla segnaletica si avvisa che l'area è sottoposta a videosorveglianza. Ma nemmeno questo ha fatto da deterrente nei confronti di chi, anche di fronte a cestini ormai colmi, non si è fatto scrupolo a lasciare tutto a terra.

Eppure sarebbe buona norma, e sintomo di educazione se non di intelligenza, caricare il proprio sacchettino di rifiuti sulla propria auto per poi smaltirli correttamente a casa. Da sempre è un comportamento che gli amanti della montagna rispettano. Perchè non farlo anche al lago  vien da chiedersi?

4 foto Sfoglia la gallery

Le immagini, come detto, sono state scattare nella prima mattinata di oggi, lunedì 11 luglio 2022, all'indomani di una domenica calda, caldissima, dove in tanti hanno cercato refrigerio sulle sponde  e nelle acque del lago. Ma non si è trattato di un episodio isolato e con tutta probabilità basterebbe spostarsi su altri lidi del Lecchese per trovare una situazione simile.

Foto Mario Stojanovic

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter