Attualità
Trasporto Pubblico

Lecco: oggi sui bus si paga la corsa con carta di credito contactless

La società Linee Lecco ha presentato quest'oggi in Municipio le novità tecnologiche introdotte da aprile: possibilità di pagamento con carte bancarie conctatless, conta passeggeri automatico e l'avvio della bigliettazione elettronica chip on paper.

Attualità Lecco e dintorni, 07 Aprile 2022 ore 16:30

Da oggi, giovedì 7 aprile 2022,  chi viaggia sui bus delle linee urbane di Lecco può pagare il biglietto direttamente a bordo, con una semplice carta bancaria elettronica conctatless.

Pagamento contactless a bordo

«Oggi non muoviamo mezzi, ma trasportiamo persone». La società Linee Lecco ha presentato quest'oggi, giovedì 7 aprile 2022, a Palazzo Bovara, le tre novità tecnologiche che rivoluzioneranno nell’arco del prossimo anno il trasporto pubblico urbano: bigliettazione elettronica, sistema di pagamento con carta di credito conctatless, contapasseggeri automatico.

3 foto Sfoglia la gallery

L’incontro ha fatto seguito all’anteprima riservata alla stampa una decina di giorni fa, con un parterre più allargato. Tra gli ospiti accolti in sala consiliare dal presidente di Linee Lecco Mauro Frigerio e dal direttore Salvatore Cappello, c'erano il sindaco Mauro Gattinoni, l'assessore alla mobilità Renata Zuffi;  il presidente dell’Agenzia Tpl Como Varese Lecco Angelo Colzani (accompagnato dal consigliere Franco De Poi);   Manuela Grecchi, prorettore del polo lecchese del Politecnico di Milano e Fulvia Nava in rappresentanza degli esercenti delle tabaccherie lecchesi che costituiscono la rete di vendita dei titoli di viaggio.

Bigliettazione elettronica: Lecco prima a partire

Del progetto di bigliettazione elettronica (e tariffazione integrata) in Lombardia si parla dal 2016 senza ancora essere arrivati al dunque. Come ha sottolineato Angelo Colzani - facendo i complimenti a Linee Lecco, ma anche mitigando con diplomazia una certa personale amarezza - a Lecco si sta facendo a livello locale quello che non si sta facendo a livello regionale. «E non si capisce perché - ha detto il presidente di Tpl Varese Como Lecco - La nostra agenzia aveva in animo di fare le gare prima della pandemia. Ma siamo ancora qui. Che ci sia qualche discussione politica sull’integrazione tariffaria ci può anche stare, ma non si può impedire di applicare la tecnologia disponibile che consente un salto di qualità al servizio».

A regime entro un anno

Non che il sistema sia semplice, come ha spiegato Franco Gazzotti, ingegnere di Solutions, la società che ha l’ha messo a punto per Linee Lecco. Vero è che dal 7 aprile sui bus del trasporto pubblico urbano lecchese si può pagare la corsa direttamente a bordo con carta di credito conctatless. Marco Moretti, di Conduent Italia, multinazionale leader dei sistemi di bigliettazione elettronica per le Tpl, ha spiegato il funzionamento alquanto semplice e immediato per l’utente: basta accostare le carte bancarie e i dispositivi con tecnologie NFC (smartpone e Smart watch) alla macchinetta verde installata sul bus; l’addebito  avverrà a fin giornata; il controllore può verificare che il pagamento sia stato effettuato chiedendo al viaggiatore le ultime 4 cifre della carta di credito.

Con luglio saranno poi introdotti in via sperimentale (per la corsa semplice, la multi corsa multi utente e il giornaliero) i biglietti elettronici su supporto cartaceo (chip on paper): si tratta di una tesserina ricaricabile che si potrà acquistare, oltre che all’ufficio vendita di Linee Lecco, presso una prima rete di 15 tabaccherie. Il lancio vero e proprio al pubblico del biglietto «chip on paper» sarà però a settembre e in maniera graduale il servizio sarà esteso a tutta la gamma dei titoli di viaggio, abbonamenti compresi. Aumenterà anche il numero delle tabaccherie dotate di sistema di vendita. Con tutto si conta di arrivare a regime per il marzo 2023.

la tesserina chip on paper

Conta passeggeri: più dati per migliorare il servizio

La terza novità presentata è il «conta passeggeri automatico». Il sistema è stato realizzato da due aziende la Divitech e la Ameli. Un discreto sensore ottico registra chi sale e chi scende inviando i dati raccolti a una centralina. L’ingegner Monica Galeazzi ha sottolineato il vantaggio che ne deriva all’azienda ma anche all’utenza: un monitoraggio costante, in real time, dei passeggeri a bordo di ogni singola corsa, del numero dei saliti/scesi alle singole fermate, consente di raccogliere dati puntuali. Elaborando i quali Linee Lecco può meglio corrispondere alla richiesta degli utenti. Ed è proprio la raccolta di dati (forniti dai passeggeri) il comun denominatore dei tre sistemi. Dati che certamente serviranno a Linee Lecco per meglio organizzare il servizio di trasporto pubblico in una logica di sviluppo della mobilità sostenibile (come ha sottolineato l’assessore Renata Zuffi presente al matinée), ma che potranno tornare utili anche ad altre aziende, ad esempio a quelle del settore turistico e commerciale cittadino. Senza contare che il sistema di pagamento conctatless e la bigliettazione elettronica potrà trovare applicazione anche nello sharing delle bici e dei monopattini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter