Attualità
Trasporto Pubblico

Linee Lecco: bigliettazione elettronica entro l'estate

Lecco sarà la prima città in Lombardia a sperimentare il sistema che soppianta i documenti di viaggio cartacei. Non solo: entro Pasqua sui bus si potrà direttamente pagare la corsa con carta di credito.

Linee Lecco: bigliettazione elettronica entro l'estate
Attualità Lecco e dintorni, 24 Marzo 2022 ore 17:17

Bigliettazione elettronica, pagamento diretto a bordo del bus con carta di credito, conta-passeggeri: per Linee Lecco Spa il 2022 sarà un anno «smart», all’insegna dell’innovazione tecnologica che rende più veloce e agevole il trasporto pubblico urbano.  Tre le novità, per certi aspetti di caratura «epocale», che il gestore del trasporto pubblico urbano lecchese introdurrà da qui all’estate. La società le ha presentate in conferenza stampa questa mattina, giovedì 24 marzo, nella sua sede di piazza Bione.

Bigliettazione elettronica: Lecco prima città in Lombardia

Risale al 2016 la gara di appalto di Regione Lombardia per lo sviluppo di "sistemi di bigliettazione elettronica interoperabili con i sistemi ferroviari e tra i diversi operatori". L’evoluzione dal documento di viaggio cartaceo a quello digitale è tuttora in corso di elaborazione.  Da integrare tutto il discorso tariffario. E però adesso si parte, a quanto pare con "decollo" da Lecco. «Saremo la prima città in Lombardia ad attuare, entro la prossima estate, la bigliettazione elettronica a bordo dei nostri mezzi» ha annunciato giovedì scorso il direttore di Linee Lecco Salvatore Cappello.

La novità comporta che le rivendite di biglietti e abbonamenti dovranno dotarsi delle necessarie apparecchiature. Linee Lecco dal canto suo ha già installato 67 validatori dei biglietti a bordo dei 40 bus della sua flotta. «I primi sei mesi saranno di sperimentazione - ha spiegato Cappello - Inizieremo con il biglietto semplice e mano a mano estenderemo il sistema fino agli abbonamenti». In pratica i viaggiatori  utilizzeranno una tessera con chip elettronico, prepagata e ricaricabile. Linee Lecco ne ha fatta scorta, acquistandone per ben 25mila euro. «Andranno a sostituire anche quelle emesse per il servizio “Ti Porto io” (bus gratis per gli under 19, ndr)» ha fatto sapere Mauro Frigerio Presidente di Linee Lecco.

Possibile pagare a bordo con carta di credito

Attorno a Pasqua, sui mezzi di Linee Lecco, sarà possibile acquistare i biglietti con carta di credito. Questo direttamente a bordo. Basterà un «tap», ovvero appoggiare la card contactless sul dispositivo installato (che è poi lo stesso apparecchio validatore dei biglietti). Nessun costo aggiuntivo per il viaggiatore, mentre per il gestore questo canale pagamento servirà anche a raccogliere dati utili a meglio comprendere le dinamiche dell’utente consumatore. «Una possibilità di pagamento agevole e veloce, che migliora la qualità del servizio offerto dal Tpl lecchese e che crediamo sarà molto apprezzata dai turisti» ha commentato il direttore Salvatore Cappello. In questo caso Lecco non è la pioniera: il primato appartiene a Genova, che ha introdotto il pagamento «tap» già da qualche mese.

La svolta del conta-passeggeri

La terza innovazione tecnologica Linee lecco l’ha già installata da una settimana a bordo dei suoi bus: si tratta del sistema di conta automatica dei passeggeri. Il direttore Salvatore Cappello ne ha sottolineata l’importanza che probabilmente sfugge ai più: «Finora era possibile avere solo una stima parametrica dei passeggeri. Grazie al contatore  avremo i numeri reali relativi ad ogni corsa, linea, giorno, settimana, anno. Una marea di informazioni che consentiranno di capire meglio come i cittadini si muovono e  quindi come si può migliorare il servizio di trasporto pubblico». In questo caso Linee Lecco si rifà all’esperienza di Brescia e Bergamo, città che hanno già in uso il sistema sui loro mezzi di Tpl.

Il sindaco Gattinoni: "Azioni dentro una strategia coordinata"

Linee Lecco -
Da sinistra, il direttore di Linee Lecco Salvatore Cappello, il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni e il presidente della società, Mauro Frigerio

Per queste tre innovazioni tecnologiche introdotte nel Tpl, Linee Lecco investirà all’incirca un milione di euro, di cui 762mila per la sola bigliettazione elettronica (contando però sul cospicuo contributo di Regione Lombardia), e 150mila euro per i dispositivi conta-passeggeri.
«Abbiamo una strategia complessiva per il trasporto pubblico urbano, che va attuandosi attraverso un insieme coordinato di azioni - ha fatto presente il sindaco Mauro Gattinoni, intervenuto giovedì scorso alla conferenza stampa di Linee Lecco - Tpl gratis per gli under 19, biglietto elettronico, tariffazione dei parcheggi, contapasseggeri, lo sharing.... L’obiettivo di tutte queste azioni è quello di alleggerire il traffico che gravita sulla città, rendendo praticabili diverse alternative all’auto privata».
La visione di prospettiva si allarga oltre la città capoluogo, al circondario, comprendendo un bacino di circa 80mila abitanti. «Il Piano urbano di mobilità sostenibile è obbligatorio per le città sopra i 100mila abitanti, ma noi lo stiamo facendo lo stesso» ha fatto sapere Gattinoni.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter