Attualità
Lotta al virus

Lecco continua a macinare record. Le telecamere di Sky in uno dei tre paesi dove tutti sono vaccinati

La televisione a Premana, paese delle forbici e dei coltelli

Attualità Valsassina, 17 Ottobre 2021 ore 10:56

Sono sette in Lombardia i Comuni totalmente "coperti" dal vaccino anti Covid ovvero i paesi dovi i residenti sono stati tutti vaccinati almeno con la prima dose. Lecco, ancora una volta detiene il suo personalissimo record: non solo è la provincia percentualmente che più ha aderito alla campagna vaccinale (93,15%), ma è anche quella con il maggior numero di località al 100%, ben 3. La prima, come vi abbiamo raccontato, è stata Parlasco,  borgo noto per gli  affreschi che narrano la leggendaria vicenda del Lasco, il bandito della Valsassina.  Poi è stata la volta del Comune più piccolo d'Italia, Morterone, e quindi quella di Premana. E proprio a Premana sono arrivate nei giorni le telecamere di Sky che hanno intervistato il sindaco Elide Codega.

 


Lecco continua a macinare record. Le telecamere di Sky in uno dei tre paesi dove tutti sono vaccinati

"Abbiamo un forte senso di  comunità  e di responsabilità, la voglia di far star bene il nostro paese e di stare sicuro chi ci abita" ha detto il sindaco. Altro che proteste contro il Green  pass, altro che manifestazioni contro l'obbligo del certificato verde per lavorare.

Nel paese noto ovunque per la produzione di  forbici e coltelli, su una popolazione target di 1880 residenti, quelli che hanno ricevuto la prima dose  sono stati addirittura 9 in più (situazione frutto probabilmente del ricalcolo della popolazione vaccinabile con giovanissimi entrati nel target in un secondo momento), e i richiami effettuati sono stati 1684.

Durante le fasi acute dell'emergenza sanitaria il Coronavirus aveva colpito duro a Premana. "Tanti si sono ammalati, tanti sono andati in ospedale e non li abbiamo più visti e quando c'è stata l'occasione di fare il vaccino non abbiamo avuto dubbi" raccontano in paese". Non rimanere chiusi in casa, non fermare il lavoro e perchè no... nemmeno le feste e i momenti conviviali: anche questo ha spinto i  premanesi ad aderire in toto alla campagna vaccinale.

Tanti motivi, uno solo il risultato: un paese senza dubbio più protetto e totalmente prono alla ripartenza reale dopo mesi davvero difficili.

 

La situazione Comune per Comune