Attualità
Calolzio

Lavello: la Fondazione riparte con nuova linfa

Svelato il ricco programma di iniziative

Lavello: la Fondazione riparte con nuova linfa
Attualità Valle San Martino, 13 Luglio 2022 ore 14:43

Gambe solide per ritornare a “far cultura”. È stato annunciato nella giornata di ieri, 12 luglio 2022, all’interno di un incontro di presentazione che si è svolto nella cornice dell’antico Monastero di Santa Maria del Lavello, il nuovo programma di eventi e iniziative che torneranno ad animare il chiostro e le sale espositive del complesso religioso fino almeno alla fine dell’anno.

Lavello: la Fondazione riparte con nuova linfa

A fare gli onori di casa, il presidente della Fondazione Roberto Monteleone che, insieme al sindaco di Calolziocorte Marco Ghezzi, ha colto l’occasione anche per tracciare un primo bilancio sullo stato di salute della fondazione.
Dopo il lungo lavoro degli ultimi mesi attraverso i quali si è proceduto con una sorta di “pulizia di primavera” degli ambienti, che versavano ormai in condizioni indecorose dopo 2 anni di inutilizzo, e con un lento e certosino lavoro di risanamento della situazione economica e gestionale della Fondazione è stato solo ora possibile annunciare la ripartenza ufficiale di questo luogo “magico” per molti e che è finalmente pronto a ritornare ad accogliere tutti i cittadini della Valle San Martino e oltre.

“Essere riusciti a raggiungere l’obiettivo di salvare una Fondazione già data da tutti per morta è per me motivo di orgoglio e di grande soddisfazione” ha commentato il borgomastro calolziese, prima di ripercorrere le tappe che hanno portato, nel corso degli anni, l’ente sull’orlo del baratro.

Il “buco” di oltre 70.000 euro prima e l’uscita di scena della Fondazione Bernareggi e della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino dal Consiglio di amministrazione poi hanno contribuito non poco a peggiorare lo stato di salute di una Fondazione già di per sé delicato e instabile.

Problematiche alle quali, però, è stata data una risposta concreta, come ricordato dal sindaco Ghezzi, anche e soprattutto grazie al grande impegno e alla disponibilità di associazioni, commercianti e imprenditori del territorio che hanno consentito di ripianare il debito, e di ripartire all’ente.

Il bar e l'hotel

Anche sul fronte “strutturale” non ci si è fatti mancare nulla: regolati i rapporti con la Provincia con un accordo da 30.000 euro annui che si aggiungono ai 13.000 euro garantiti dal Comune e ai 10.000 euro dalla Camera di Commercio, si è proseguito rimettendo a nuovo l'impianto di riscaldamento (dividendolo da quello della Chiesa) e procedendo all’affidamento della gestione del bar e dell’hotel.

Il ricco programma

“Terminate  le operazioni di “pulizia” - ha spiegato il presidente Monteleone - siamo ora pronti a partire con quello che ci compete. È anche doveroso ringraziare il Comune per essersi fatto carico anche del taglio dell’erba nell’area esterna del monastero”.

Fitto il programma di eventi illustrato dai due amministratori: dopo una sorta di anticipazione con alcuni eventi nelle ultime settimane, si partirà il prossimo 24 luglio con il raduno delle Ferrari (grande occasione per far conoscere il luogo anche al mondo imprenditoriale del territorio) e si proseguirà per tutto agosto con la proiezione di alcuni film all’aperto. Spazio anche nel primo weekend di settembre (2-3-4) allo street-food e dal 15 al 22 ottobre alla tradizionale iniziativa “Orientalamente” che porterà al Lavello tra studenti, docenti, e famigliari oltre 400 persone.

“Le gambe della Fondazione ora sono solide. - ha concluso il sindaco Ghezzi - Siamo certi che l’interesse verso questo luogo sarà alto e permetterà a questo ente di camminare con le proprie gambe”.

Questi i prossimi appuntamenti:

14 Luglio - Proiezione film all’aperto (21.30)
16 luglio - Spettacolo comico Andrea Fratellini (21.00)
24 luglio - Raduno Ferrari
30 luglio - Proiezione film all’aperto (21.30): Un divano a Tunisi (commedia)
6 agosto - Proiezione film all’aperto (21.00): Il Concorso (storico)
13 agosto - Proiezione film all’aperto (21.00): Imprevisti digitali (drammatico)
2-3-4 settembre - Street Food
Dal 15 al 22 ottobre - Rassegna Orientalamente
Dal 25 ottobre al 13 novembre - Mostra Fotografica Marenzi
Dal 10 al 24 dicembre - Mercatini di Natale

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter