Attualità
Lecco

La campagna contro il gioco d'azzardo prosegue anche durante la finale degli Europei

#LAZZARDOAZZANNA a “Notti magiche”

La campagna contro il gioco d'azzardo prosegue anche durante la finale degli Europei
Attualità Lecco e dintorni, 09 Luglio 2021 ore 16:02

Non si arresta l’impegno del Comune di Lecco sul fronte della promozione di politiche e interventi a tutela delle persone vulnerabili e per contrastare la grave dipendenza da gioco. In occasione della finale degli Europei di calcio 2020, che sarà trasmessa sul maxischermo allestito alla Piccola da Telethon con il supporto di Ltm e Nameless per “Notti magiche”, durante l’intervallo del match che vedrà protagonista la nostra nazionale, verrà proiettato un video informativo realizzato nell’ambito del progetto di condivisione di un modello di contrasto al gioco d’azzardo patologico su tutto il territorio di ATS Brianza, denominato “Mind the G.A.P 2.0”, di cui il Comune di Lecco è ente capofila per tutto il territorio di riferimento.

LEGGI ANCHE:  Maxischermo per la finale a Lecco confermato, ma è sold out: "Non presentatevi se non avete già prenotato"

La campagna contro il gioco d'azzardo prosegue anche durante la finale degli Europei 2020

Il gioco d’azzardo non è gioco vero perché non si fonda sull’abilità o sulla competenza del giocatore, ma su un calcolo di probabilità sempre a favore di chi gestisce le apparecchiature o il sistema di gioco, non modificabile dalle capacità e dalle scelte delle persone che, per scarsa o scorretta informazione, credono al contrario di poter influire sul risultato. 

"La ludopatia è una piaga che colpisce sempre più persone e famiglie. L'impegno del Comune di Lecco, a maggior ragione in un momento delicato come quello che stiamo attraversando, è quello di sensibilizzare la cittadinanza rispetto ai rischi che comporta - commenta l'assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni -. Quella di domenica è un’occasione importante per rilanciare il valore del gioco sano che è passione, partecipazione, impegno e confronto, contro il gioco d’azzardo, che come dice la parola stessa rappresenta invece un grave rischio, un pericolo, per noi stessi e le persone che ci stanno accanto".