Attualità
Grande serata

Eusider ha premiato il "valore del talento"

Il colosso lecchese - nella splendida cornice del Griso - ha consegnato 31 borse di studio per contribuire alla crescita dei figli dei propri dipendenti

Eusider ha premiato il "valore del talento"
Attualità Lecco e dintorni, 14 Dicembre 2022 ore 10:40

Premiare il valore del talento: la scelta di Eusider Group e della famiglia Anghileri di contribuire grazie alle borse di studio alla crescita intellettuale e professionale dei figli dei propri dipendenti e collaboratori è stata a sua volta ricompensata dalle attestazioni di stima pervenute da parte di tutti i premiati. La cerimonia di consegna dei premi - per l’esattezza 31, dal valore tra 200 e 1.000 euro -nei giorni scorsi  nella cornice dell’Hotel Griso di Malgrate, è diventata la festa di un’unica grande famiglia, che nelle parole di soddisfazione del patriarca, Eufrasio Anghileri, ha trovato la gratificazione per le capacità e l’abnegazione dei propri ragazzi. «Crediamo molto nelle giovani generazioni e nel ruolo fondamentale che le imprese svolgono nel percorso di integrazione e passaggio tra scuola e lavoro - ha detto - Infatti, chi fra i beneficiari delle borse di studio sarà interessato a lavorare nel Gruppo Eusider, avrà l'opportunità di un colloquio con il nostro ufficio del personale». 

Eusider ha premiato il "valore del talento"

Tante le autorità presenti ad applaudire gli studenti: Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco, Luisa Airoldi, sindaco di Cesana Brianza, Sabina Panzeri, sindaco di Costa Masnaga, accompagnata dal vicesindaco Cristian Pozzi e dal consigliere Umberto Bonacina, Patrizio Sidoti, sindaco di Annone, il presidente di Confindustria Lecco-Sondrio Plinio Agostoni con il direttore generale Giulio Sirtori, e infine Stefano Fumagalli, presidente dei Giovani Imprenditori Lecco.

 

 

«Questa sera, ragazzi, è la vostra serata e siamo qui per dirvi bravi - è stato il saluto di benvenuto di Maria Anghileri, vicepresidente nazionale dei Giovani imprenditori di Confindustria - Avete svolto i vostri compiti in modo straordinario e questa è una delle cose più difficili, siete un esempio. Così come sono un esempio i vostri genitori in Eusider, perché se oggi possiamo fare questa iniziativa è grazie al fatto che i vostri genitori hanno lavorato con più impegno e più sacrificio, e grazie a loro Eusider è un gruppo che può permettersi queste iniziative di welfare».  

Tra coloro che hanno ricevuto il premio per i loro ottimi risultati scolastici, Luca Pignatelli, Massimo Valerio Nera e Laura Ferrari sono lo specchio di tutti gli ordini e gradi scolastici, il percorso liceale, l’istituto tecnico, l’università.

Non hanno sotterrato il loro talento nel campo dei miracoli di collodiana memoria, ma con impegno hanno portato a termine il loro dovere di studio proprio nel biennio della pandemia. «Ho vissuto questo momento – commenta Laura Ferrari, laureata con 110 e lode in Psicologia clinica e neuropsicologia – con emozione. Eusider e la famiglia Anghileri ci hanno premiato per quello che siamo stati ma investono anche in quello che potremo essere. Userò la borsa di studio per seguire un master, andando a coronare una parte del lavoro che vorrò fare».  Luca, al terzo anno dei liceo classico Manzoni di Lecco, si sofferma sull’insegnamento del premio ricevuto: «L’esempio della famiglia Anghileri è davvero di alto livello: lo sforzo premia e il sacrificio è un fattore positivo nella crescita». Chiude Massimo Valerio, diplomato geometra all’Istituo Bovara: «Vedere un gruppo che promuove questo tipo di incentivi, ti mette nelle condizioni di lavorare per loro e di ritenerla una azienda sana. Da grande voglio diventare una persona rispettata, vorrei che le persone parlino solo bene di me, come fanno dei miei genitori e di mio padre».

 

Seguici sui nostri canali