Attualità
Grande preoccupazione

Estate senza treni, il Pd: "Regione intervenga"

"Serve una cabina di regia con Trenord, Rfi, Agenzia del Tpl, Società di trasporto su gomma, Provincia, Comuni, sindacati e associazioni di categoria per monitorare e programmare al meglio le azioni necessarie a limitare i disagi".

Estate senza treni, il Pd: "Regione intervenga"
Attualità Lago, 07 Giugno 2022 ore 10:58

La Regione intervenga per limitare i disagi causati dall’interruzione della linea ferroviaria Colico- Tirano che, per i lavori, vedrà i treni fermi per tutta l'estate. A chiederlo, con un’interrogazione depositata ieri, lunedì 6 giugno 2022, sono il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fabio Pizzul e il capodelegazione del Pd in Commissione Trasporti Gigi Ponti. Ricordiamo infatti che partire dal 26 giugno e per una durata stimata di 75 giorni, RFI ha previsto la chiusura completa della tratta ferroviaria che collega Colico a Tirano per lavori di manutenzione.

Estate senza treni, il Pd: "Regione intervenga"

”Regione Lombardia- affermano i consiglieri dem- ha il compito di controllare le interruzioni delle linee di trasporto pubblico locale. E’ doveroso quindi che ora si adoperi per ridurre i disagi dei pendolari e dei tanti turisti che la utilizzano nella stagione estiva. Per questo innanzitutto deve chiedere a Rfi garanzia sui tempi dei lavori, previsti dal 26 giugno al 9 settembre, ma che potrebbero prolungarsi per la mancanza di materiale sul mercato. Regione deve, inoltre, rendere noto il piano sostitutivo di bus di linea e esplicitare con quali criteri è stato stilato e mettere in campo azioni di comunicazione capaci di arrivare a pendolari e turisti".

“Chiediamo -  concludono  Pizzul e Ponti -  alla Regione di convocare una cabina di regia con  Trenord, Rfi, Agenzia del Tpl, Società di trasporto su gomma, Provincia, Comuni, sindacati e associazioni di categoria per monitorare e programmare al meglio le azioni necessarie a limitare i disagi”.

Rfi conferma la chiusura totale: ecco il dettaglio dei lavori

Intanto da parte sua Rfi ha  confermato la chiusura totale della linea ferroviaria tra Tirano e Colico "dalle 1:00 del 26 giugno alle 23:59 del 9 settembre 2022, per lavori di potenziamento infrastrutturale propedeutici alle Olimpiadi 2026". I cantieri verranno attivati per realizzare i seguenti interventi:

  • rinnovo totale dei binari per 39 chilometri;
  • rinnovo della linea di alimentazione elettrica dei treni;
  • adeguamento marciapiedi nella stazione di Sondrio (saranno innalzati i marciapiedi ad altezza 55 cm  – lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per agevolare l’accesso ai treni;
  • realizzazione del secondo binario della stazione di Dubino:
  • manutenzione straordinaria alle opere d’arte su tutta la linea (ponti).

100 persone al giorno al lavoro

"Durante i lavori saranno impegnati quotidianamente circa 100 tecnici di RFI e delle ditte appaltatrici, per un totale di oltre 70 mila ore di lavoro complessive e l'investimento economico totale si attesterà circa sui 30 milioni di euro -  spiegano dalla Rete Ferroviaria Italiana- sono previste modifiche al programma dei treni, con cancellazioni, limitazioni e autobus sostitutivi. I nuovi orari sono consultabili sui canali web del Gruppo FS Italiane, sui sistemi informatici e di vendita dell’impresa ferroviaria: digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio, è possibile verificare in automatico l’offerta alternativa"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter