Attualità
Lecco

La cultura per la ripresa: visita guidata a Palazzo delle Paure per la Protezione Civile della Brianza

Oltre 200 tessere prenotate dai volontari saranno distribuite al Palazzo delle Paure

La cultura per la ripresa: visita guidata a Palazzo delle Paure per la Protezione Civile della Brianza
Attualità Lecco e dintorni, 26 Ottobre 2021 ore 14:10

L'iniziativa "La cultura per la ripresa" di abbonamento Musei Lombardia e Valle d'Aosta coinvolge il Sistema Museale Urbano Lecchese (Si.M.U.L.). Nello specifico, Palazzo delle Paure che sarà tra i 40 punti di distribuzione delle tessere che Regione Lombardia offre ai volontari, ai funzionari e agli operatori della Protezione Civile. La tessera di Abbonamento Musei Lombardia e Valle d'Aosta consente l'ingresso gratuito negli oltre duecento musei convenzionati nelle due regioni. Sono già oltre duecento le tessere prenotate con ritiro al Palazzo delle Paure.

Abbonamento per la cultura per la ripresa

Le fasi di questa proposta culturale sono state tre. Dal 25 agosto al 26 settembre i destinatari dell’iniziativa "La cultura per la ripresa" hanno potuto richiedere la tessera attraverso la compilazione di un modulo online,  selezionando Palazzo delle Paure quale museo dove effettuare la prima visita   a partire dal 4 ottobre e il documento.  Contestualmente, nella sede delle esposizioni di piazza XX Settembre hanno anche ricevuto   materiale informativo, come il libretto dei musei compresi nell’abbonamento, e una cartolina sconto per acquistare un altro "abbonamento musei", per un familiare o un amico.

Sabato "tute gialle" in visita guidata alla Galleria d'Arte contemporanea

Per favorire il coinvolgimento e la partecipazione dei volontari aderenti all’iniziativa, sabato 30 ottobre sarà effettuata una visita guidata per il gruppo della Protezione Civile della Brianza, a cura di Viviana Cresseri e Marco Pigozzo. Per i partecipanti sarà l’occasione per conoscere la storia di Palazzo delle Paure, scoprire le opere della collezione permanente esposte nella Galleria d’Arte Contemporanea e visitare la mostra "Paesaggi Possibili. Da De Nittis a Morlotti, da Carrà a Fontana", realizzata in collaborazione con ViDi srl, oltre all’Osservatorio Alpinistico Lecchese.