Attualità
Rete del dono

Col cavolo! Ci sto anch’io! La nuova campagna di crowdfunding di Valoriamo

L'obiettivo è sostenere il progetto di filiera agroalimentare della provincia di Lecco

Col cavolo! Ci sto anch’io! La nuova campagna di crowdfunding di Valoriamo
Attualità Lecco e dintorni, 12 Ottobre 2021 ore 10:09

Il progetto Valoriamo continua a essere attivo sul territorio nella promozione di un modello di welfare inclusivo e a KM0, questa volta declinando il suo impegno attraverso una campagna di crowdfunding che ha l’obiettivo di sostenere il progetto di filiera agroalimentare della provincia di Lecco, promosso dalle cooperative di tipo B il Grigio, Larius e Paso Lavoro. 

Col cavolo! Ci sto anch’io! La nuova campagna di crowdfunding di Valoriamo

Col cavolo! Ci sto anch’io!” è il titolo dell’iniziativa, visibile sul portale Rete del dono (https://www.retedeldono.it/it/progetti/valoriamo-welfare-inclusivo-a-km0/col-cavolo-ci-sto-anchio), il cui obiettivo è quello di raccogliere 3.500 euro per garantire un percorso formativo professionalizzante e di avviamento al lavoro per una persona disoccupata, così che possa acquisire tutte le competenze necessarie per entrare a far parte della filiera. Infatti, il progetto portato avanti dalle cooperative citate è pensato proprio per creare percorsi lavorativi su misura per persone in condizione di vulnerabilità, in continuità con un’altra iniziativa nata da poco nel leccese, Quel che gh’è (https://quelcheghe.it). 

Per il territorio della Provincia questa nascente filiera, favorendo un contatto sempre più vicino tra consumatore e produttore, rappresenta un’opportunità in termini di sostenibilità tanto ambientale quanto sociale per tutti gli attori coinvolti. Innanzitutto, gli agricoltori che rappresentano un presidio attivo nella salvaguardia del territorio, potranno in questo modo programmare meglio la propria produzione; in secondo luogo, le persone coinvolte nel sistema di distribuzione potranno contare su una nuova possibilità di lavoro all’interno di un mercato in crescita; infine, i consumatori potranno godere di prodotti genuini e di qualità, ottenuti nel rispetto dei ritmi della natura e delle tradizioni locali. 

"Valoriamo, da sempre attento alla dimensione locale, inclusiva e comunitaria, sostiene il progetto e crede davvero nella possibilità di creare nuovi posti di lavoro per persone disoccupate e con fragilità all’interno del mondo agroalimentare – spiega Silvia Brocchi, fundraiser di Valoriamo –. Le persone di cui ci occupiamo spesso hanno solo bisogno dell’occasione giusta per rimettersi in gioco e l’esperienza delle cooperative B ci insegna che il settore agricolo può davvero essere una risorsa in questi termini. Abbiamo scelto per la campagna lo slogan ’Col cavolo! Ci sto anch’io!’ perché crediamo che la comunità tutta possa sentirsi coinvolta in questa esperienza virtuosa e voglia promuoverla, partecipando e avvicinandosi sempre di più alla filiera. Per questo contiamo anche sulle donazioni dei cittadini e abbiamo pensato di ringraziare chi sceglierà di sostenere il progetto con alcune ricompense che gli permetteranno di conoscere sempre meglio le nostre realtà. 

Per partecipare è possibile visitare la piattaforma Rete del dono e cercare la campagna “Col Cavolo!”, oppure andare sul sito www.valoriamo.org. C’è tempo fino al 19 novembre per sostenere l’iniziativa con la propria donazione.