Attualità
Calolzio

Celebrata la Giornata del donatore: l'Avis ringrazia e premia i volontari

Un momento di doveroso omaggio quello di oggi nella chiesa di Rossino

Celebrata la Giornata del donatore: l'Avis ringrazia e premia i volontari
Attualità Valle San Martino, 17 Ottobre 2021 ore 12:02

Un "esercito silenzioso" di uomini e donne che compiono una azione preziosa per la comunità in maniera totalmente generosa, gratuita, disinteressata con il solo obiettivo di aiutare chi ne ha bisogno. Sono i donatori del sangue. Oggi, domenica 17 ottobre 2021, durante la tradizionale Giornata del donatore, l'Avis Calolzio ha ringraziato e premiato i tanti volontari della sezione.

Celebrata la Giornata del donatore: l'Avis ringrazia e premia i volontari

Un momento di doveroso omaggio quello di oggi, che è iniziato con la santa messa celebrata nella chiesa di Rossino alla presenza dei sindaci di Calolzio, Marco Ghezzi, Erve ,Giancarlo Valsecchi e dei rappresentati di tutte le sezioni  Avis della Valle san Martino e del circondario lecchese.  Non potevano certo mancare Roberta Galli, numero uno del sodalizio calolziese, recentemente riconfermata nel ruolo di presidente e  il dottor Cosimo De Franco, direttore sanitario dell'Avis di Erve.

17 foto Sfoglia la gallery

"La vostra è una forma di Carità nei confronti della società e del prossimo in sintonia con gli ideali Evangelici che richiamano il dono del sangue di Cristo che porta salvezza - ha sottolineato don Stefano De Togni, vicario di Rossino ed Erve durante l'omelia - E' molto bello che ricorrenze come questa, che fanno bene all'umanità, vengano celebrate all'interno della nostra chiesa".

Davvero sentiti i ringraziamenti degli amministratori comunali. "Non è affatto scontato trovare persone votate alla cultura del dono - ha detto Ghezzi - il mio invito è di continuare così e contemporaneamente mi appello a chi a smesso invitandolo a  ritrovare la strada". Dello stesso avviso il collega Valsecchi: "Ogni volta che partecipo a questa giornata l'emozione e la gratitudine sono concrete reali. Proponete inoltre iniziative sempre nuove e questo vi rende onore".

Tutti i premiati in occasione della Gionata del donatore

Quindi l'assegnazione dei riconoscimenti ai donatori:

Distintivo d’Oro e Smeraldo -  100 o 80 donazioni in 40 anni: Bernasconi Pietro, Raveglia Sergio.

Distintivo d’Oro e Rubino -  75 o 60 donazioni in 30 anni: Antozzi Manrico, Bonaiti Mario, Butti Enrico, Cattaneo Maria Elena, Greppi Renato, Losa Giovanni, Valsecchi Renato.

Distintivo d’Oro - 50 o 40 donazioni in 20 anni: Fornoni Fabiano, Triscari Salvatore.

Distintivo Argento Dorato - 36 o 24 donazioni in 10 anni: Brioni Diego, Carenini Erika, Gandolfi Barbara, Negri Giuseppe, Pugelli Ivan, Ratti Flavio, Rongoni Elisa.

Distintivo in Argento - 16 o 12 donazioni in 5 anni: Amigoni Silvia, Baracchetti Dario, Cazzaniga Davide, Colombo Giovanni, Corti Mattia, Galbini Matteo, Mangili Alessia, Spatafora Giuseppe.

Distintivo in Rame - 8 o 6 donazioni in 3 anni: Andreotti Francesca, Bartesaghi Andrea, Bolis Cristina, Bolognino Salvatore, De Capitani Daniele, Ferrari Sara, Fiore Martina. Limonta Fabio, Lo Sole Saul, Marchetti Frida, Papini Valentina, Piazzoni Francesco, Pirola Marco, Rotasperti Federica, Secomandi Simone, Wiktorowicz Sylvia, Zaccanti Stefano, Zaccara Federica.

Mario Stojanovic