Attualità
MONTE MARENZO

Bilancio, il Comune vende Villa Monti

Il 90% del ricavato della vendita servirà per la manutenzione straordinaria di Casa Corazza

Bilancio, il Comune vende Villa Monti
Attualità Valle San Martino, 05 Aprile 2022 ore 11:18

Bilancio, il Comune vende Villa Monti: nelle previsioni per il 2022 dell’Amministrazione comunale di Monte Marenzo si pensa in grande. È stato infatti approvato poco più di 7 giorni fa, dal Consiglio comunale il bilancio di previsione 2022, il documento che costituisce l’impegno del Comune di Monte Marenzo per i prossimi dodici mesi.

 Il bilancio di previsione 2022

“Considerando l’importanza di alcuni progetti che abbiamo in programma - ha spiegato il sindaco Paola Colombo (nella foto di copertina) - dobbiamo saper cogliere tutte le opportunità che si presenteranno grazie ai fondi del Recovery Fund per poter gettare le basi di un futuro migliore per le generazioni attuali e future”.

Venendo al bilancio vero e proprio, sono ancora molte le incertezze legate ai pesanti aumenti nei costi delle materie prime, dell’energia elettrica e del gas che rappresenteranno per il 2022 un problema rilevante, non solo per le famiglie ma anche per imprese ed enti locali, e per questo nel corso dell’anno si renderanno necessarie ulteriori variazioni.

Per quanto riguarda le entrate correnti, quantificate in 1.650.000 euro, dall’Amministrazione hanno fatto sapere che tutte le tariffe rimangono invariate, ad eccezione della Tari, quantificata in 183.200 euro, il cui costo per il servizio deve essere interamente coperto dalla tariffa per legge.

Nella previsione del Municipio sono stati inseriti poi 210.000 euro provenienti dall’addizionale IRPEF, 237.000 euro dall’IMU e 101.000 euro dalle rette pagate dai 31 bambini iscritti all’asilo nido con un contributo regionale di circa 51.000 euro.

Di poco inferiore alla previsione in entrata, invece, il totale delle spese previste per l’anno in corso, quantificato in 1.527.000 euro che vedranno il Municipio impegnato su diversi fronti.

L’impegno dell’Amministrazione per il Piano di diritto allo studio, corrisponde a 291.000 euro, pari a circa il 16% del totale della spesa corrente.

“Si tratta di un impegno economico importante, - ha spiegato il primo cittadino - necessario per garantire una scuola di qualità, all’avanguardia e competitiva. La “Scuola senza zaino” è arrivata a coprire quest’anno le prime tre classi della scuola primaria, aumentando il numero i bambini che la frequentano. Questa innovazione risulta essere attraente per le famiglie ma comporta ogni anno investimenti per permettere l’acquisto delle diverse attrezzature necessarie”.

Altri 319.000 euro, pari al 21% del totale, saranno invece destinati al settore dei servizi sociali e alla persona, confermando tutti i servizi e interventi in corso, come ad esempio il sostegno dei ragazzi disabili frequentanti la scuola dell’obbligo e l’assistenza domiciliare.

Altri 5.600 euro saranno invece stanziati per la gestione da parte dei volontari della biblioteca civica, e si continueranno a versare i contributi statali per le famiglie in difficoltà.

Il Comune vende Villa Monti

Importanti  anche gli investimenti in programma, che riguarderanno in gran parte l’efficientamento energetico, l’adeguamento sismico e la messa in sicurezza degli edifici pubblici e scolastici, per un investimento totale, che potrebbe in parte essere finanziato da contributi statali di oltre 1 milione di euro.

“Per questi interventi, abbiamo partecipato al bando Ri-Genera di Regione Lombardia e siamo in attesa di una risposta. - ha spiegato la Colombo - Sempre dalla Regione, riceveremo la seconda parte del contributo per l’installazione di un impianto fotovoltaico sul municipio. L’intervento costerà in totale circa 54.000 euro, di cui 49.000 finanziati dalla Regione e solo 5.000 euro dal Comune. Un altro contributo di oltre 990.000 euro è stato infine richiesto per mettere mano agli edifici scolastici”.

Un’altra importante operazione vedrà invece l’alienazione di Villa Monti, il cui ricavato verrà utilizzato per un 90% in una manutenzione straordinaria di Casa Corazza e per il 10 % per l’estinzione anticipata dei muti, come previsto per legge.

Anche le strade saranno oggetto di manutenzioni straordinarie: un contributo ad hoc del Ministero dell’Interno di circa 10.000 euro verrà utilizzato nella sistemazione di marciapiedi e arredi urbani.

“Dalla Regione - ha concluso il sindaco - è arrivata anche la comunicazione dell’attivazione della Conferenza dei servizi decisoria per l’approvazione del progetto Banda Ultra Larga che riguarderà tutte le strade del nostro Comune”.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter