Attualità
EPIFANIA

Befana in tempo di pandemia, acquisti in calo (ma più tempo ai fornelli)

Le difficoltà economiche dell’ultimo biennio hanno pesato sugli acquisti nelle due province di Como e Lecco

Befana in tempo di pandemia,  acquisti in calo (ma più tempo ai fornelli)
Attualità Lecco e dintorni, 05 Gennaio 2022 ore 14:56

 Pur con la recrudescenza della pandemia e le nostre province in zona gialla, torna la tradizione della calza della Befana che sul territorio viene appesa in oltre una casa su tre (38%) mentre ad una minoranza del 12% la Befana porta altri regali ed il resto non festeggia anche perché non ha bambini in casa.

Befana in tempo di pandemia, acquisti in calo (ma più tempo ai fornelli)

Le difficoltà economiche dell’ultimo biennio hanno pesato sugli acquisti nelle due province di Como e Lecco, con un calo vistoso rispetto alla media, ma immancabili nella calza sono cioccolate, caramelle e carbone dolce, anche se la spinta provocata dall’emergenza Covid verso una alimentazione più salutista contagia la Befana 2022 e in molte famiglie lariane – sottolinea la Coldiretti interprovinciale – tornano anche fichi e prugne secche, nocciole, noci e soprattutto biscotti fatti in casa. Una tendenza favorita dalla ripresa dei contagi durante le festività, con molti cittadini che hanno passato più tempo ai fornelli, anche a preparare nuove ricette con i propri figli. Un ritorno alla naturalità nel contenuto delle calze “appese” al camino dalla simpatica vecchietta che in passato ai più “discoli” regalava solo aglio, peperoncino, patate e carbone vero.

LEGGI ANCHE  Frasi auguri Befana 2022 e immagini da inviare con WhatsApp all'Epifania

Per molti bambini – continua la Coldiretti – l’arrivo della Befana è anche l’occasione per ricevere gli ultimi regali delle feste con l’arrivo di giochi e giocattoli, spesso anche per sanare le delusioni del Natale. Da qualche anno però – sostiene la Coldiretti – l’appuntamento si è diffuso anche tra gli adulti che sfruttano l’occasione per scambiarsi o farsi doni, anche simbolici, spesso approfittando dell’inizio della stagione dei saldi.