Attualità
Lecco-Oggiono-Calolzio - Mandello

"Aiutateci a sconfiggere la solitudine": Auser cerca volontari

L’associazione fa appello a tutti i cittadini che hanno del tempo da dedicare per il bene di chi è più fragile e ha bisogno di un sostegno.

"Aiutateci a sconfiggere la solitudine": Auser cerca volontari
Attualità Lecco e dintorni, 11 Febbraio 2022 ore 15:33

Auser Leucum cerca con urgenza volontari per i territori di Lecco, Oggiono, Calolziocorte e Mandello per i servizi di trasporto, telefonia e promozione sociale in favore delle persone anziane e disabili. L’associazione fa appello a tutti i cittadini che hanno del tempo da dedicare per il bene di chi è più fragile e ha bisogno di un sostegno.

Aiutateci a sconfiggere la solitudine: Auser cerca volontari

"Servono il prima possibile nuovi volontari che aiutino Auser a svolgere accompagnamenti verso ospedali, ambulatori, supermercati, attività sempre più richiesta e fondamentale per il numero crescente di persone non autosufficienti e che non hanno una rete di parenti e amici che possano supportarle. -  sottolineano  dall'Auser provinciale - Non solo, servono volontari anche per effettuare telefonate di compagnia e supporto ai nostri nonni, come pure per realizzare attività di promozione sociale". Chi è interessato può compilare il modulo disponibile a questo link per essere ricontattato.

“Donare il proprio tempo al prossimo non vuol dire soltanto tendere la mano a chi è in difficoltà, ma anche arricchirsi con esperienze umane e di crescita personale che restano indelebili – spiega il presidente Claudio Dossi – Auspico che tanti possano aderire a questo nostro accorato appello. Anziani, disabili e fragili hanno bisogno di tutti noi”.

 

A ricordare l’importanza del lavoro svolto da associazioni come Auser per stare vicino a chi è solo, la storia della signora Marinella di Como, morta a 70 anni in casa e trovata ancora lì sulla sua sedia dopo due anni, semplicemente perché nessuno l’aveva mai cercata: nessun parente, nessun vicino, nessuna persona amica. Marinella ha vissuto e se ne è andata nel silenzio della solitudine, una storia che squarcia il velo sull’indifferenza della società di oggi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter