Attualità
Venerdì

A Lecco un convegno per sensibilizzare al tema del cyberbullismo

"Essere adulti nell'era digitale tra norme e prassi"

A Lecco un convegno per sensibilizzare al tema del cyberbullismo
Attualità Lecco e dintorni, 24 Maggio 2022 ore 14:35

Venerdì 27 maggio dalle 10 alle 12, presso la sala riunioni del centro civico Sandro Pertini, si terrà il convegno "Essere adulti nell'era digitale tra norme e prassi. Cenni sul Cyberbullismo", organizzato dell'Osservatorio Nazionale del Diritto di Famiglia (Ondif), sezione di Lecco, in collaborazione con il Comune di Lecco e patrocinato dall'Ordine degli Avvocati di Lecco, al fine di sensibilizzare le scuole e i professionisti legali al tema del Cyberbullismo.

A Lecco un convegno per sensibilizzare al tema del cyberbullismo

Il convegno si svolgerà secondo una modalità non convenzionale: la presidente dell'Ondif Lecco, avvocato Silvia Natalia Castagna, dialogherà con la collega Stefania Crema, criminologa e docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, di fronte a una platea di avvocati e, al contempo, in diretta Facebook sulla pagina dell'Ondif Lecco, all'attenzione degli studenti delle scuole superiori che hanno aderito all'iniziativa.

"Come rappresentante delle istituzioni, sento la responsabilità di promuovere e sostenere azioni continue di sensibilizzazione come questo evento, per il quale ringrazio l’Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia, augurandomi che sia il primo di una lunga serie di incontri - dichiara l'assessore alla Famiglia, giovani e comunicazione del Comune di Lecco Alessandra Durante -. Abbiamo il dovere di non abbassare la guardia e di continuare a confrontarci su questo e altri temi che riguardano la quotidianità dei nostri ragazzi, delle loro famiglie e di tutta la comunità educante che li circonda. Oggi purtroppo i dati ci dicono che gli episodi di cyberbullismo sono aumentati di circa il 20%; inoltre, mentre fino a qualche anno fa i primi episodi di bullismo e cyberbullismo si manifestavano tra gli 11 e i 17 anni, oggi si verificano già a 7/8 anni. Per questo è fondamentale, come genitori e come insegnanti, accompagnare i ragazzi all’utilizzo consapevole della rete, dando per primi il buon esempio ed esponendoci sul web in maniera corretta, senza rischiare di ricadere noi stessi in atti vicini al bullismo. Internet è la più grande enciclopedia del mondo, e può essere utilizzata dai giovani per coltivare una passione, per conoscere qualcosa di nuovo, per scoprire, approfondire: ai ragazzi vorrei dire di usare la rete per costruire, mai per distruggere."

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter