Attualità
Due le farmacie aderenti

A Lecco nasce l'iniziativa del "tampone sospeso" per chi è in difficoltà economica

Trezzi: "Se il Diritto ha, oggi, evidentemente un prezzo, (quello di un tampone) non tutti è giusto che lo paghino"

A Lecco nasce l'iniziativa del "tampone sospeso" per chi è in difficoltà economica
Attualità Lecco e dintorni, 06 Ottobre 2021 ore 11:00

In questi anni abbiamo visto molte iniziative di solidarietà che prevedevano di lasciare qualcosa in “sospeso” ovvero pagato per chi ne aveva  bisogno. Si poteva trattare di un semplice caffè (tradizione nata a Napoli) così come di un gelato, un pasto caldo, il pane,  un giocattolo fino ad arrivare ad una vera e propria spesa o altro. A Lecco ora è nata una nuova "versione", quella del "Tampone sospeso".

A Lecco nasce l'iniziativa del "tampone sospeso" per chi è in difficoltà economica

A spiegarla è l'ideator, il Lecchese Paolo Trezzi. "Si parte. Se il Diritto ha, oggi, evidentemente un prezzo, (quello di un tampone) non tutti è giusto che lo paghino - afferma Trezzi  - Dal 15 ottobre quindi, per chi ha difficoltà economiche e quindi precaria libertà di scelta tra vedersi concretamente riconosciuto il diritto di esercitarlo e cedere al ricatto del doversi vaccinare per continuare a lavorare ect - per la mia parte, piccola ma spero non solitaria - ho deciso di promuovere il "tampone sospeso" presso la FARMACIA di CASTELLO e la FARMACIA PONTIGGIA"

Come funziona il "tampone sospeso"?

Come funziona il "tampone sospeso"? " Sarà sufficiente, all'atto della prenotazione, per queste persone, chiedere di poter usufruire del tampone sospeso. Più saremo a donarne, andando in farmacia, più questo diritto per chi ci andrà dopo di noi, sarà vero, reale. Lasciamo un tampone sospeso in farmacia per far sì che altri possano tenere un Diritto. Un motto potrebbe essere: chi più ha, lo doni, chi meno ha, lo chieda".

Tamponi a prezzo calmierato

Intanto sono 5 le farmacie della città di  Lecco che hanno aderito al protocollo predisposto dal Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 d'intesa col ministero della Salute e i presidenti di Federfarma, A.S.SO.FARM. e FarmacieUnite che prevede novità sulla gestione dei tamponi antigenici rapidi.

Il Decreto-legge 105/2021, entrato in vigore lo scorso 23 luglio, che rende obbligatorio, dal prossimo 15 ottobre 2021 il Green pass per i lavoratori,  prevede  infatti all’articolo 5 l’introduzione di un prezzo ridotto per i tamponi in farmacia per una specifica platea di persone. In particolare per i cittadini tra i 12 e i 18 anni il costo è di 8 euro, i restanti 7 euro sono a carico del Sistema sanitario regionale.  Per le restanti fasce d'età il prezzo 'calmierato' del tampone resta fissato a 15 euro.  per la fascia 6-11 anni, la legge 126/2021 non prevede il green pass per l'accesso alle diverse attività, pertanto anche per loro il costo del tampone è fissato a 15 euro. Il nuovo Decreto prevede inoltre che il tampone sia gratuito per chi non può essere vaccinato.

Ovviamente qualora i soggetti di questa fascia di età (6-11 anni), fossero 'contatti stretti' di un caso positivo, è previsto che il tampone possa essere effettuato gratuitamente presso le strutture del Sistema Sanitario Regionale.

Clicca qui per leggere l'elenco completo con le farmacie della provincia