Attualità
Gran cuore

A Calolzio i tappi di plastica fanno rima con solidarietà

Solo lo scorso novembre quasi non era bastato un furgone, per contenere tutti i sacchi di tappi che con grande impegno e dedizione erano stati raccolti nei magazzini della protezione civile di Calolziocorte.

A Calolzio i tappi di plastica fanno rima con solidarietà
Attualità Valle San Martino, 18 Gennaio 2022 ore 12:53

Era già stato annunciato nelle scorse settimane, il grande successo riscosso dalla raccolta dei tappi di plastica, promossa dall’Amministrazione comunale di Calolziocorte, ma oggi tutto questo è ancora di più una certezza. È infatti pervenuta in queste ore al primo cittadino Marco Ghezzi e all’assessore ai Servizi sociali, Tina Balossi, una lettera di aggiornamento sulla raccolta (al 31 dicembre 2021) direttamente dalla Fondazione Malattie del Sangue ONLUS dell’ospedale Niguarda di Milano a firma del presidente Dott. Roberto Cairoli.

A Calolzio i tappi di plastica fanno rima con solidarietà

La Fondazione, dal 1998, è al fianco della Divisione di Ematologia dell'ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda e la sostiene attraverso il finanziamento di progetti di ricerca, studi clinici, borse di studio rivolte a medici biologi ed infermieri e all’acquisto di beni strumentali e materiale di consumo per i laboratori di ricerca genetica.

La raccolta dei tappi si inserisce all’interno di queste iniziative ed è attiva da oltre un decennio: “Le somme ricavate - spiega Cairoli - dal riciclo del materiale da raccolto, contribuiscono al finanziamento di una borsa di studio annuale di un biologo genetista impegnato in progetti di ricerca su alcune patologie ematologiche. Nell'anno 2021 abbiamo raccolto 143.000 kg di tappi di plastica e 14.300 kg di tappi di sughero per un valore totale di 28.400 Euro al netto delle spese”.

Solo lo scorso novembre quasi non era bastato un furgone, per contenere tutti i sacchi di tappi che con grande impegno e dedizione erano stati raccolti nei magazzini della protezione civile di Calolziocorte. Alla raccolta, hanno partecipato (e continuano a farlo) anche numerosi enti e associazioni del territorio insieme agli studenti delle scuole cittadine.

“Desidero esprimere il più sincero ringraziamento da parte mia e di tutti i miei Collaboratori - conclude il presidente della Fondazione - per il Vostro contributo. La sensibilità che avete dimostrato con il Vostro impegno nella raccolta dei tappi è simbolo di attenzione verso la ricerca scientifica e di aiuto per dare a ciascun paziente le migliori opportunità terapeutiche ed una migliore qualità di vita”.

Soddisfatta dei risultati anche l’assessore Tina Balossi: “Colgo l’occasione per ringraziare quanti si stanno impegnando per questo lodevole. Ringrazio inoltre i cittadini dei comuni di Carenno, Erve e Vercurago che si sono uniti alla nostra raccolta, certa che nel corrente anno raccoglieremo insieme una quantità di tappi ancora maggiore”.

Luca De Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter