Attualità
Pazzesco

Lecco Foggia: insulti social a Kevin Bonacina, ma gli haters sbagliano persona

Presentata persino una interrogazione parlamentare

Lecco Foggia: insulti social a Kevin Bonacina, ma gli haters sbagliano persona
Attualità Aggiornamento:

Manca poco a Lecco Foggia, l'attesissima finale di ritorno dei Playoff di Serie C che verrà disputata in città domenica 18 giugno 2023  (biglietti finiti, stadio Rigamonti Ceppi sold out , area filtro vietata a chi non ha il biglietto, niente alcol e strade chiuse giusto per ricordarlo), e il clima è davvero infuocato a Lecco... ma non solo.

 Lecco Foggia: clima infuocato

I blucelesti partono con un risultato di 2 reti a 1 dopo il match di lunedì allo stadio Zaccheria  e quelli di Lecco Foggia,  fischio d'inizio alle 17.30,  saranno gli ultimi 90 (salvo supplementari e rigori) minuti fondamentali per la promozione di una delle 2 squadre in serie B. C'è attesa per la lista dei convocati, e anche per la designazione della terna arbitrale.

E proprio sul fronte arbitri la polemica è infuocata. Nel mirino il direttore di gara della partita giocata in puglia, il bergamasco Kevin Bonacina, reo secondo i foggiani di un arbitraggio in favore dei blucelesti. Una vicenda che approda persino in Parlamento con  l’onorevole Giandonato La Salandra di Fratelli d'Italia che ha depositato una interrogazione parlamentare “per verificare eventuali irregolarità in merito alla gestione arbitrale”.

200 insulti social a Kevin Bonacina, ma gli haters sbagliano persona

Ma non è finita qui perchè è sulla rete che si è scatenato un vero e proprio caso. Alla fine della partita di andata infatti l'arbitro Bonacina è stato subissato dai fischi dei tifosi pugliesi. L'attacco al direttore di gara, però, in questi giorni si è spostato anche sui social con tantissimi commenti dei supporters del Foggia. Una delle più accese polemiche ha riguardato il fatto che il direttore di gara abiti non distante  Lecco. Su questo aspetto anche Amedeo, del duo comico Pio & Amedeo, ha detto la sua su Instagram.

Alcuni utenti si siano scagliati con veemenza contro il profilo di un ragazzo bergamasco che si chiama Kevin Bonacina, proprio come l'arbitro, non accorgendosi però dell’errore.

Il ragazzo, di fronte alla marea di insulti ricevuti completamente a caso, ha voluto spiegare a tutti il misunderstanding. Su Facebook ha quindi pubblicato un messaggio di stato nel quale ha sottolineato che lui non facesse l'arbitro, ma bensì il metalmeccanico.

Il suo post ha ricevuto oltre 1200 mi piace. Tra i commenti, poi, ironizzando sulla situazione, ha aggiunto:

"Io volevo solo una vita tranquilla".

Foto di copertina Fb calcio Lecco

Seguici sui nostri canali