Altro
Galbiate

Parchi chiusi: il Movimento 5 Stelle non ci sta

"Permettere ai cittadini di recuperare alcuni spazi di socialità, che l’emergenza sanitaria aveva precluso, è una risposta importante alle esigenze delle famiglie e dei bambini".

Parchi chiusi: il Movimento 5 Stelle non ci sta
Altro Lecco e dintorni, 30 Maggio 2020 ore 17:43

La decisione dell'Amministrazione comunale di Galbiate di tenere tre parchi chiusi in paese fino al  31 luglio è stata mal digerita dal Movimento Cinque Stelle.

Parchi chiusi: il Movimento 5 Stelle non ci sta

"Con l’ordinanza del Sindaco numero 12 del 29 maggio 2020 si proroga la chiusura dei parchi e delle aree giochi comunali fino al 31 luglio 2020. Come è ormai prassi negativa di questa amministrazione, le minoranze che fanno parte a pieno titolo del Consiglio Comunale non sono state minimamente né avvertite né interpellate - spiegano dal Gruppo -  Come gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Galbiate riteniamo che sia stata fatta una scelta discutibile dato che in altri Comuni e città i parchi cittadini sono stati riaperti con regole precise. Anche i grandi parchi a tema, come ad esempio Gardaland, verranno riaperti a giorni con regole ben precise che tutti dovranno rispettare alla lettera".

LEGGI ANCHE Da lunedì riaprono palestre e piscine e da mercoledì si potrà uscire dalla Lombardia

Chiediamo al Sindaco di cambiare idea

"La riapertura potrebbe dare nuove opportunità per l’esercizio del diritto alla socialità ed al gioco. I parchi rappresentano una risorsa disponibile e di grande importanza per tutti, sopratutto per bambini e adolescenti che hanno la possibilità di realizzare esperienze all’aria aperta. Si potrebbe aprire inizialmente a orari ridotti, per esempio dalle 10 alle 18, obbligare l’accompagnamento di minorenni da 0 a 17 anni, rendere la misurazione della febbre all’entrata obbligatoria, sii potrebbe mettere l’obbligo della mascherina e fare un’entrata contingentata per evitare assembramenti.
Queste sono solo alcune possibilità che quantomeno vanno prese in considerazione. Un regolamento si può stilare in poco tempo, con il confronto e l' aiuto di tutti.
Spesso il Sindaco in questa emergenza ha detto che i cittadini galbiatesi sono responsabili e affidabili, ma in questo caso non sta dando loro fiducia. Noi, al contrario, abbiamo piena fiducia nei nostri concittadini e siamo sicuri che la riapertura dei parchi sarebbe gestita con la massima attenzione e cautela, nel rispetto di tutte le norme tuttora vigenti. I bambini non vedono l’ora di tornare su scivoli e altalene all’aria aperta.
Permettere ai cittadini di recuperare alcuni spazi di socialità, che l’emergenza sanitaria aveva precluso, è una risposta importante alle esigenze delle famiglie e dei bambini.
Chiediamo al Sindaco di cambiare idea e di ascoltare i numerosi cittadini che si stanno lamentando in queste ore e rendendoci disponibili per redigere in tempi rapidissimi un regolamento per la riapertura in totale sicurezza".