Rubare la borsetta a Rebecca Recalcati? Non è una buona idea. VIDEO

La lecchese ha vinto l'oro Europeo di Difesa Personale con Marco Mazza

Lecco e dintorni, 18 Luglio 2018 ore 09:42

Rubare la borsetta a Rebecca Recalcati? Non è una buona idea…

La dolce Recalcati è una fighter nata

La voce è dolce, quasi timida. Ma la grinta di Rebecca Recalcati è da fighter nata, tant’è che non vede l’ora di compiere 18 anni (ad agosto) per disputare le gare di combattimento vero e proprio. Intanto, ha vinto l’oro nell’Europeo Over 18 di Vovinam Viet vo dao che si è tenuto a Castione della Presolana in coppia con il valmadrerese Marco Mazza nella categoria Difesa Personale femminile. Come si svolge la prova? «Un ragazzo importuna la compagna e lei si difende», racconta Rebi, atleta tesserata da sei anni per la Asco Promotion Renate, da dieci praticante della bellissima e spettacolare disciplina di arti marziali vietnamita. E’ simile al kata? «Sì, ma è più dinamica: è come una piccola scenetta, tipo film. Dove i giudici valutano sia l’aspetto scenico che la precisione delle tecniche e la loro dinamicità».
L’effetto è straordinario: Recalcati mette più volte al tappeto Mazza con tecniche volanti, spettacolari e precisissime.

Che emozione un oro europeo

Ci vuole tanto affiatamento? «E’ da un anno e mezzo che facciamo coppia». Vi aspettavate la vittoria? «Non avevo idea del valore degli avversari, perché partecipavamo nella categoria adulti per la prima volta». Emozionante vincere un oro europeo? «Sì, e siamo molto contenti. Anche perché ci siamo preparati molto, nell’ultimo mese finite le scuole allenandoci tutti i giorni. Di solito in settimana ci alleniamo 3 o 4 giorni». Recalcati studia al Liceo Classico Manzoni di Lecco, con ottimi risultati. «E’ andata bene, ho finito la quarta senza debiti e con una buona media». A Castione ha gareggiato anche nella disciplina denominata Longho, a tecnica singola. «Ma qui sono arrivata quarta».

“Femminile quando tolgo il kimono”

Il vovinam è spettacolare? «Sì molto, principalmente per ora mi sono dedicata alla parte tecnica, ma io prediligo la competizione». Hai un animo da combattente? «Sì – ride Rebecca – Mi trasformo sul tatami». Lo consiglieresti alle persone timide? «Assolutamente, qui in un modo o nell’altro si supera…». Incidenti ne hai avuti? «L’anno scorso mi sono lussata un gomito, e ho avuto una micro frattura al piede: ma può capitare come in tutti gli sport».
Ti piace anche vestirti femminile e truccarti? «Sì, ma è un aspetto che tengo per il week end, quando tolgo il kimono». Hai un ringraziamento da rivolgere a qualcuno? «Sì, al mio allenatore Giuseppe Pollastro di Molteno e poi al coach del mio team di questa estate Monica Scarano»

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia