Sport
Lecco

Olimpiadi: il lecchese Carlo Mornati nel Cda della Fondazone Milano Cortina

Ex canottiere lecchese, classe 1972 e medaglia d'argento nel "quattro senza" ai Giochi olimpici di Sydney 2000, è Segretario Generale CONI.

Olimpiadi: il lecchese Carlo Mornati nel Cda della Fondazone Milano Cortina
Sport Lecco e dintorni, 17 Gennaio 2023 ore 14:54

C'è anche il lecchese Carlo Mornati nel consiglio di amministrazione della Fondazione Milano Cortina che svolgerà tutte le attività di organizzazione, promozione e comunicazione degli eventi sportivi e culturali relativi allo svolgimento dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali del 2026. Mornati, ex canottiere lecchese, classe 1972 e medaglia d'argento nel "quattro senza" ai Giochi olimpici di Sydney 2000, è Segretario Generale CONI.

Olimpiadi: il lecchese Carlo Mornati nel Cda della Fondazone Milano Cortina

Dopo la nomina di Andrea Varnier ad Amministratore Delegato, è stata firmata nella mattinata di oggi, martedì 17 gennaio 2023.  la modifica che adegua lo Statuto della Fondazione Milano Cortina 2026 al DECRETO-LEGGE n. 115/2022. Alla riunione, che si è svolta presso la sede della Fondazione, presenti il Ministro per lo sport e i giovani Andrea Abodi e il Presidente del CONI e della Fondazione Milano Cortina 2026 Giovanni Malagò, hanno partecipato, oltre all’AD Varnier: il Presidente del CIP Luca Pancalli; i Sindaci delle città ospitanti Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianluca Lorenzi; i Presidenti della Lombardia e del Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia; il Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti e il Vice Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Daniel Alfreider.

L’incontro ha inoltre consentito un articolato confronto sui principali aspetti del progetto a tre anni dall’inizio dei Giochi, anche alla luce del lavoro realizzato sinora. La discussione si è svolta nel segno di una rinnovata sintonia su obiettivi comuni che coinvolgono, insieme, il mondo dello sport, i territori e l’Italia intera. A questo proposito, la presenza del Ministro Abodi sottolinea l’impegno del Governo, nel rispetto dei ruoli e delle competenze, nel riconoscimento dell’interesse nazionale del progetto Olimpico e Paralimpico, per la realizzazione di un evento sportivo memorabile e sostenibile che lasci positive eredità alla nostra Nazione. A seguito delle deliberazioni odierne, risulta anche definito il Consiglio di Amministrazione del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2026. La componente sportiva, rappresentata da sette membri nominati d'intesa dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano e dal Comitato Italiano Paralimpico, ha confermato i consiglieri di diritto, nonché le atlete che hanno preso parte a recenti edizioni dei Giochi Olimpici e Paralimpici. Ciascun ente della componente territoriale ha indicato un consigliere.

Pertanto, la rinnovata governance, i cui membri sono scesi da 26 a 14, è così composta

Giovanni Malagò (membro CIO, con designazione a Presidente della Fondazione)
Andrea Varnier (Amministratore Delegato, di nomina governativa)
Ivo Ferriani (membro CIO)
Federica Pellegrini (membro CIO)
Carlo Mornati (Segretario Generale CONI)
Luca Pancalli (Presidente CIP e membro IPC, con designazione a Vicepresidente della
Fondazione)
Anna de la Forest de Divonne (atleta Olimpica)
Francesca Porcellato (atleta Paralimpica)

Christian Malangone (Comune di Milano)
Andrea Giovanardi (Comune di Cortina)
Sergio Schena (Regione Lombardia)
Antonella Lillo (Regione Veneto)
Tito Giovannini (Provincia Autonoma di Trento)
Erwin Hinteregger (Provincia Autonoma di Bolzano).

Seguici sui nostri canali