Olimpiadi 2026, i dossier delle città candidate

Carlo Mornati: “Non ci saranno più incontri con Milano, Torino e Cortina”.

Olimpiadi 2026, i dossier delle città candidate
17 Luglio 2018 ore 12:53

Ieri, lunedì 16 luglio, le tre città candidate ad ospitare le Olimpiadi 2026 hanno avuto l’occasione di esporre i loro dossier. Un esame attento degli studi di fattibilità di Cortina, Milano e Torino porterà alla scelta definitiva di una sola candidata.

Olimpiadi 2026, un esame attento dei dossier

“Dobbiamo solo ringraziare le tre delegazioni delle città candidate, perché non era facile ma è anche bello per il movimento olimpico e il Coni avere tre città così impegnate a prescindere da quello che sarà l’esito. Noi non siamo una commissione di valutazione ma di semplificazione, deciderà il Consiglio nazionale ma oggi è la prima volta che avevano l’opportunità di parlare ed esporre in maniera più approfondita i loro dossier”. Così il lecchese Carlo Mornati, segretario generale del Coni e coordinatore della commissione nominata dalla Giunta Nazionale per esaminare nel dettaglio i tre studi di fattibilità di Cortina, Milano e Torino, da cui poi uscirà il nome della candidata italiana per le Olimpiadi invernali del 2026.

“Nessun altro incontro con le tre città”

“Con le città non ci saranno altri incontri – ha spiegato Mornati – ma noi ci rivedremo come commissione altre due o tre volte per dare al Consiglio nazionale del Coni gli elementi necessari per decidere. L’obiettivo è farlo nel più breve tempo possibile”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia