Congratulazioni!

Impresa di Oriana: attraversa a nuoto La Manica in 10 ore e 19 minuti. E’ record italiano

“Dopo 3 anni la Manica è stata conquistata in una notte di luna piena”.

Impresa di Oriana: attraversa a nuoto La Manica in 10 ore e 19 minuti. E’ record italiano
Lecco e dintorni, 02 Settembre 2020 ore 16:07

Non solo ha centrato il suo obiettivo, ma lo ha fatto con un  un tempo che lo fa “spiccare” tra gli sportivi più forti della storia d’Italia. Impresa di Oriana: attraversa La Manica in 10 ore e 19 minuti. Il nuotatore lecchese, al terzo tentativo, è riuscito a nuotare da Dover a Calais.

 

Impresa di Oriana: attraversa La Manica in 10 ore e 19 minuti. E’ record italiano

Dopo il tentativo fallito nel 2018, lo scorso anno il lecchese Andrea Oriana ci aveva riprovato ma era stato costretto a desistere a causa delle pessime condizioni meteo. Ma arrendersi non è proprio nelle sue corde e così, dopo estenuanti allenamenti,  si è tuffato di nuovo nelle acque non certo temperate della Manica. La sua sfida è iniziata ieri notte e oggi l’arrivo, dopo 10 ore e 19 minuti infrangendo il record italiano.

Chi è andrea Oriana

Andrea Oriana è nato  il 16 giugno del 1973. Il sogno coltivato sin da ragazzo di partecipare alle Olimpiadi, riesce a coronarlo nel 1996, in occasione della XXVI Olimpiade di Atlanta (USA) nella quale gareggia nei 200 metri delfino maschile. La ua filosofia di vita? “Poche e semplici parole: sono nato per nuotare. Il mio motto è sempre stato solo uno: animus audendi, il coraggio di osare”. Il suo palmares di atleta agonistico da quando aveva 13 anni è ricchissimo. E’ l’unico atleta in Italia ad aver conquistato 12 titoli italiani nei 200 metri delfino, stabilendo il record cronometrico di 1.58.70. Vanta due primati italiani in vasca lunga, entrambi a Bari nel 1998 e due in vasca corta, a Desenzano nel 1998 e nel 2000. Si è classificato ottavo nella finale dei 200 metri delfino nei Campionati di nuoto Europei. “Il 22 luglio 1996, ad Atlanta, lo spirito olimpico ha animato ogni mia singola bracciata e compensato ogni mia fatica. Le Olimpiadi sono state l’agognato raggiungimento di un traguardo a cinque cerchi: solo io, la chance di una vita e una piscina a stelle e strisce”. Dal 2004 ha smesso l’attività agonistica da atleta e allena sportivi in diverse discipline: nuoto, basket, sci, atletica e ciclismo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia