Menu
Cerca

Il Piccolo Giro di Lombardia ricorda Giorgio Frigerio

Il modo più semplice e naturale con cui il Velo Club Oggiono vuole continuare  a ricordare un amico, un grande appassionato di ciclismo e una figura cruciale per il Comitato Organizzatore presieduto da Daniele Fumagalli.

Il Piccolo Giro di Lombardia ricorda Giorgio Frigerio
Sport Lecco e dintorni, 24 Agosto 2018 ore 11:17

Per il quarto anno consecutivo il trofeo del Piccolo Giro di Lombardia sarà intitolato alla memoria di Giorgio Frigerio. Il modo più semplice e naturale con cui il Velo Club Oggiono vuole continuare  a ricordare un amico, un grande appassionato di ciclismo e una figura cruciale per il Comitato Organizzatore presieduto da Daniele Fumagalli.

Piccolo Giro di Lombardia

Anche domenica 7 ottobre il ricordo di Giorgio rivivrà simbolicamente in quel trofeo, negli occhi e nella gioia del vincitore e nell’untusiasmo di tutti i giovani talenti della categoria Under 23 che animeranno una delle gare più belle e affascinanti del ciclismo internazionale che quest’anno, tra l’altro, taglia il ragguardevole traguardo della 90esima edizione.

Giorgio Frigerio

Giorgio Frigerio è stato anche il promotore più entusiasta nell’avviare l’organizzazione del Piccolo Giro di Lombardia; nel 2009, quando in seno al Velo Club Oggiono c’erano molti dubbi sulle possibilità di essere all’altezza di un compito così importante, è stato proprio lui a trascinare tutti col suo carisma e il buonumore in questa avventura. Imprenditore con il fratello Bruno della Frigerio Ceramiche di Annone Brianza, oltre che sponsor, era soprattutto un amico, una persona capace di fare gruppo e spronare l’attività cicloturistica. La sua era una passione smisurata per la bicicletta. “Giorgio aveva un carattere solare, sempre col sorriso sulle labbra e possedeva la straordinaria capacità di metterti di buonumore appena ti incontrava”, lo ricordano così i fratelli Gianni, Bruno e tutti coloro che l’hanno conosciuto.

200 ragazzi al via

Lo stesso entusiasmo e la stessa passione che anima ciascuno dei quasi 200 ragazzi che domenica 7 ottobre si schiereranno alla partenza del Piccolo Lombardia, alla ricerca di un sogno e di una vittoria che può essere il trampolino di lancio verso una brillante carriera.