Sport
Calcio

I migliori del girone d’andata: ruolo per ruolo, i giocatori maggiormente in evidenza nel campionato di Seconda Categoria

Ecco la nostra ideale squadra campione d'inverno

Sport Lecco e dintorni, 22 Dicembre 2022 ore 16:53

Quella in figura è la top 11 di questo sorprendente girone d’andata, che ha visto alcune realtà, anche inaspettate, brillare particolarmente. Questa formazione, disposta attenendosi fedelmente ai ruoli, è però solo un modo, ovviamente imperfetto, di scegliere i migliori del campionato finora. Allora perché è doveroso spendere due parole anche su coloro che, per “scelta tecnica”, non sono stati inseriti nell’undici titolare ma potrebbero benissimo farne parte.

I migliori del girone d’andata: ruolo per ruolo, i giocatori maggiormente in evidenza nel campionato di Seconda Categoria

Partiamo ovviamente dal Civate di Roberto Taderini, primo in classifica anche grazie alle prestazioni di Giovanni Castagna, Luca Tosetti e di bomber Maximilian Bub, capocannoniere del torneo - a pari merito con la nostra punta di ruolo Andrea Brugola e con altri ancora - nonostante un lungo stop per infortunio. Subito dopo viene ovviamente il solido San Giorgio Molteno, vera rivelazione del campionato. I soli 11 gol subiti dagli arancioneri, oltre che al nostro portiere Luca Ferrari, sono però merito anche del centrale difensivo Simone La Rosa. Altro difensore centrale di grande importanza per i suoi, nonché dotato del vizio del gol, è Samuele Palazzo, colonna portante della Lecco Alta di Andrea Perossi.

Proseguendo nella discesa della classifica, invece, troviamo lo spigliato Montevecchia di Alberto Passoni, decisamente in crescendo nelle ultime partite del girone. A guidare la riscossa dei brianzoli ci hanno pensato, tra i nuovi acquisti, il portiere Marco Berti e l’attaccante Federico Arlati, ma anche la linea verde, rappresentata da Lorenzo Locatelli. Se passiamo invece alla colonna di destra, troviamo comunque squadre per nulla sterili in avanti. È il caso del San Zeno di Fabrizio Ralli, i cui attaccanti fanno faville. Oltre al già citato Andrea Brugola, impossibile non menzionare il trequartista biancoblù Matteo Gilardi.

Un’altra squadra dei piani bassi è l’Osvaldo Zanetti, terzultima in classifica ma ancora in vita grazie ai copiosi gol di Modou Jaiteh. A guidare undici uomini in campo ci vuole però un allenatore. Tra quelli protagonisti della miglior prima parte di stagione troviamo ovviamente Andrea Magnolo, tecnico del Molteno. Un’altra guida tecnica senza dubbio in un momento di grazia è Ampellio Ramaioli, condottiero della Polisportiva 2001, prima tra le lecchesi.

La compagine di Chiuso e Maggianico ha subito però una netta battuta d’arresto nell’ultimo turno, piegata dai rivali dell’Aurora San Francesco. Niente di stupefacente, visto l’ottimo avvio di stagione dei biancorossi di Pasquale Rusconi, tra i migliori tecnici delle neopromosse al pari di Mattia Dell’Orto, alla guida del Merate.

Edoardo Moneta

Seguici sui nostri canali