Sport

Calcio Lecco, ennesimo scossone: via Riboldi

Calcio Lecco, ennesimo scossone: via Riboldi
Sport Lecco e dintorni, 14 Dicembre 2017 ore 10:02

Calcio Lecco, si dimette Riboldi

Calcio Lecco, ennesimo scossone

Ennesimo scossone in casa Calcio Lecco, dove ieri sera ha rassegnato le dimissioni il direttore generale Emanuele Riboldi. Il dirigente, a fianco di Paolo Di Nunno dai tempi del Seregno, non sarà più quindi alla guida della società di via don Pozzi, dove era entrato lo scorso giugno. Non è dato sapere le ragioni della sua scelta, anche se sono pienamente ipotizzabili.

Le interferenze esterne

La Calcio Lecco, ormai è noto a tutti, vive una bipolarità gestionale che più volte, in questi mesi, è esplosa con livore. Da un lato la società "ufficiale", che era in mano a Riboldi e Gizzarelli, pure lui dimissionario poche settimane fa. Dall'altra, Daniele Bizzozero, ex patron bluceleste e grande amico di Paolo Di Nunno. Un'intervista del Giornale di Lecco tre settimane fa ha reso evidente a tutti ciò che si sospettava, ovvero che i fili della squadra fossero effettivamente in mano a lui.

Il comunicato del club

Due settimane fa il presidente Di Nunno aveva tentato di fare ordine e chiarezza, con un comunicato stampa, un po' tardivo, in cui sottolineava la distanza tra Bizzozero e il suo Lecco. Ma l'addio di Riboldi di ieri sera è stato improvviso: chi aveva parlato con lui pochi giorni fa non immaginava che il direttore generale prendesse questa scelta. E il giovane dirigente, oggi, non intende rilasciare dichiarazioni. Segno che in via don Pozzi le acque si sono tutt'altro che calmate.