Valmadrera

Per colpa del Covid a scuola e all’asilo mensa più cara

L'Amministrazione comunale ha stabilito di scendere in campo con le proprie risorse per non pesare totalmente sulle spalle di mamme e papà.

Per colpa del Covid a scuola e all’asilo mensa più cara
Lecco e dintorni, 18 Settembre 2020 ore 13:11

Per colpa del Covid a scuola e all’asilo mensa più cara. Succede a Valmadrera dove, l’Amministrazione comunale ha stabilito di scendere in campo con le proprie risorse per non pesare totalmente sulle spalle di mamme e papà.

Per colpa del Covid a scuola e all’asilo mensa più cara

“Purtroppo l’emergenza sanitaria Covid che stiamo attraversando ha portato a delle modifiche importanti nell’organizzazione delle scuole – spiegano dal Comune diretto dal sindaco Antonio Rusconi –  Anche a Valmadrera questo modifiche, soprattutto per le scuole dell’infanzia e primaria sono state considerevoli e hanno fatto si che anche i servizi collegati alla scuola si siano dovuti rimodulare di conseguenza, come nel caso del servizio di Refezione Scolastica. Questa rimodulazione del servizio è purtroppo ricaduta anche sui costi dello stesso in quanto il nuovo modello di refezione ha comportato per la ditta appaltatrice l’obbligo di procedere a delle nuove assunzioni che insieme all’utilizzo di “materiali” monouso (vassoi, posate, bicchieri, bottiglie di acqua, ecc.) porta ad un incremento dei costi ammontante a circa € 52.875 per l’intero anno scolastico”

Spese divise tra Comune e famiglie

L’Amministrazione Comunale di Valmadrera ha stabilito di suddividere l’aumento previsto al 50% con le famiglie degli utenti così da non far ricadere l’intera quota sulle famiglie stesse. “questo incremento, che porta l’intervento complessivo per anno scolastico del Comune nel servizio mensa a circa € 130.000, è quantificato per le famiglie residenti a Valmadrera in € 0,30 (per i non residenti € 0,60) e per il Comune in € 0,30 a pasto con l’applicazione alle varie tariffe così come riportato nella tabella in calce indicata, rimarcando che comunque il costo a carico delle famiglie non è pari al costo complessivo del singolo pasto ma solo una parte di esso in quanto un’altra parte dello stesso viene integrata, per ogni alunno residente a Valmadrera, dal Comune fino alla copertura intera del costo del pasto oltre ad assumersi anche la copertura di tutti i costi accessori (utenze gas, elettricità, acqua, ecc.)” illustrano dal Comune.

Riproposte le agevolazioni

L’Amministrazione Comunale ha anche stabilito di riproporre, anche per quest’anno e nonostante le difficoltà le varie agevolazioni, per i residenti a Valmadrera, in base alle fasce ISEE previste e per i terzi figli iscritti alle mense scolastiche.

 

 

Il modulo per l’eventuale agevolazione è reperibile dal sito web del Comune di Valmadrera: www.comune.valmadrera.lc.it oppure richiedendolo all’Ufficio Istruzione del Comune (0341.205236) al quale poi va riconsegnate debitamente compilato. “Questo impegno, anche e soprattutto economico dell’Amministrazione Comunale supportato dalla certezza che anche il momento della refezione scolastica è un passaggio fondamentale nella didattica e nella crescita sociale dei ragazzi e un momento che se vissuto, adesso certamente pur con necessarie “difficoltà” nel rispettare tutte le norme previste per il contenimento del Covid, può essere davvero importante per aiutarci a superare questo periodo” concludono dal Comune.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia