Lecco

L'augurio della maestra "Steppo" a tutti i docenti per il nuovo anno: "Insegnare è un’estensione dell’anima…"

"Siamo chiamati ad un grande compito perché in ogni nostro giorno oggi, cresciamo gli uomini e le donne che domani potranno cambiare l’umanità"

L'augurio della maestra "Steppo" a tutti i docenti per il nuovo anno: "Insegnare è un’estensione dell’anima…"
Scuola Lecco e dintorni, 10 Settembre 2021 ore 18:29

Di Stefania Valsecchi (Steppina) maestra elementare a Maggianico, Lecco

A tutti gli insegnanti e le insegnanti vorrei augurare non solo un buon inizio, ma la più bella continuazione di questo anno scolastico !
Insegnare è un’estensione dell’anima…
A scuola siamo scrittori, poetesse, compositori, scienziate, geografe, pitagorici poi paleontologhe, inventori, grandi artisti, giornaliste ma anche atleti e ballerine.
Nasciamo tutti un po’ Leonardo Da Vinci: dobbiamo solo aiutarci a mantenere viva la curiosità, acceso l’entusiasmo, dinamico lo stupore e nutrire l’essenziale passione per la conoscenza, la bellezza, la lealtà, la verità e tutto ciò che è virtuoso!
Ci sono “scuole tribunali” in cui chi dovrebbe educare, inibisce invece ogni crescita in un fosco giudizio (non son riuscita a cambiarla; ne son fuggita) e Scuole che mi piace chiamare “DisneyWord” poiché in esse ogni atto è un’avventura fantastica che spalanca un mondo da scoprire catapultandoti oltre i limiti che pensavi di avere: dove dite che vivono-crescono-imparano meglio e prima i bambini e i ragazzi ??
“IMPARIAMOLI” DIVERTITI e STUPITI: SPARGERANNO GIOIOSA SAPIENZA !
Quando faccio vedere le foto dei miei giri ai miei bambini, alcuni mi chiedono se sono stata in Paradiso.

10 foto Sfoglia la gallery

“Eh certo èh!!”. Dico io convinta.
Poi continuo:
“Ma sapete? Il bello è che ci sono i colori del Cielo proprio sulla nostra Terra e noi dobbiamo portare i colori del Cielo nell’anima e sul viso così poi coloriamo di Cielo tutte le persone che incontriamo!”
Come li entusiasma ‘sta cosa.
Il cielo c’è.
Si tratta solo di imparare a riconoscerlo, viverlo e poi diffonderlo.
Compito nostro e della Scuola nel senso più vero e storico che le spetta è anche questo.
I miei bimbi sono Cielo.
Sono Cielo e Luce.
E noi insegnanti abbiamo l’imperativo categorico dì tenere vivo il Cielo e brillante la Luce.
Siamo chiamati ad un grande compito perché in ogni nostro giorno oggi, cresciamo gli uomini e le donne che domani potranno cambiare l’umanità.
E dopo quello che abbiamo visto in questi anni, solo il Cielo sa quanto grande sia il bisogno di nuova umanità.
Restiamo umani, amiamo e solo allora insegniamo portando Cielo e Luce ai nostri bambini e ragazzi: solo così l’istruzione diventa Conoscenza e la Conoscenza si trasformerà in Sapienza e Saggezza.

Stefania Valsecchi (Steppina)
maestra elementare a Maggianico, Lecco

LEGGI ANCHE Impresa.... "divina", 1900 chilometri in bicicletta: Steppo ha portato Lecco sul Monte Olimpo