Menu
Cerca
Lecco

Insieme si può cambiare... aria. Raccolta fondi i purificatori d'aria da mettere a scuola

"La scuola è il luogo dove i nostri bambini vivono la maggior parte della giornata e noi genitori insieme agli insegnanti vogliamo renderlo il più accogliente e confortevole possibile!"

Insieme si può cambiare... aria. Raccolta fondi i purificatori d'aria da mettere a scuola
Scuola Lecco e dintorni, 05 Maggio 2021 ore 11:40

"La scuola è il luogo dove i nostri bambini vivono la maggior parte della giornata e noi genitori insieme agli insegnanti vogliamo renderlo il più accogliente e confortevole possibile!". Questo l'obiettivo di "Insieme si può cambiare... aria",  la raccolta fondi lanciata  dai genitori del Collegio Volta di Lecco per l'acquisto di depuratori d'aria da installare nelle aree comuni della scuola.

PER PARTECIPARE ALLA RACCOLTA FONDI BASTA CLICCARE QUI

Insieme si può cambiare... aria. Raccolta fondi i purificatori d'aria da mettere a scuola

"Fino a poco (ormai troppo!!) tempo fa si chiedeva alla maestra di cosa ci fosse bisogno e con la famosa “cassa di classe” si cercavano di esaudire i desideri - si legge nel testo della raccolta - Ora però, nostro malgrado, il periodo che stiamo vivendo suggerisce scelte differenti e più consistenti".

L'idea dei depuratori, utili soprattutto in questo periodo, arriva dal rettore don Gabriele Gioia che ha già provveduto a posizionare gli strumenti in ogni  classe. Ma ora l'obiettivo dei genitori, è ancora più ambizioso, ovvero aumentare la dotazioni per le aree comuni dell'istituto come la mensa, la sala giochi, o la  sala San Carlo.

L'appello

"Sono mille le motivazioni per donare anche una piccolissima quota:  perché ogni singola goccia compone il mare, perché la riconoscenza si dimostra anche dando quel che si può, se si può, quando viene chiesto - sottolineano i genitori  -  ma quello che è più importante è il messaggio che possiamo lanciare ai nostri figli, ovvero che da soli si va più veloce, ma insieme si va più lontano.  Questo il sentimento che deve animarci tutti in questo momento...è questo il sentimento che deve sopravvivere ad una pandemia!"