Scuola
scuola

Dal 12 settembre si torna in classe, Sala: "La continuità didattica la nostra priorità"

L'avvio delle lezioni sarà lunedì 5 settembre 2022 per le scuole dell'infanzia e lunedì 12 settembre 2022 per tutti gli ordini e gradi di istruzione

Dal 12 settembre si torna in classe, Sala: "La continuità didattica la nostra priorità"
Scuola 18 Luglio 2022 ore 16:26

Dal 12 settembre si torna in classe e dal 5 riaprono le scuole dell'infanzia: confermato il calendario scolastico regionale.

Dal 12 settembre si torna in classe

È confermato per l'anno scolastico 2022/2023 il calendario scolastico regionale di carattere permanente. L'avvio delle lezioni sarà lunedì 5 settembre 2022 per le scuole dell'infanzia e lunedì 12 settembre 2022 per tutti gli ordini e gradi di istruzione e per i percorsi di istruzione e formazione professionale, con possibilità di avvio anticipato da parte delle istituzioni scolastiche e formative.

Le lezioni termineranno l'8 giugno 2023 per tutti gli ordini e gradi di istruzione e per i percorsi di istruzione e formazione professionale; il 30 giugno 2023 per le scuole dell'infanzia.

"Due anni molto complessi"

"Il mondo della scuola ha attraversato due anni molto complessi - ha commentato l'assessore all'Istruzione di Regione Lombardia Fabrizio Sala. - Un doveroso ringraziamento va a tutto il personale scolastico, agli studenti e alle loro famiglie che sono riusciti a gestire al meglio le criticità".

Continuità didattica

"I recenti dati Invalsi, per cui la Lombardia ha ottenuto risultati tra i migliori d'Italia - ha continuato - dimostrano quanto sia importante garantire la continuità didattica affinché la scuola non rimanga indietro, questa si conferma una priorità per Regione Lombardia".

Vacanze scolastiche

L'anno scolastico 2022-2023 si interromperà come di consueto per le vacanze natalizie dal 23 dicembre al 6 gennaio 2023; a Carnevale e a Pasqua, dal 6 all'11 aprile. Le scuole saranno inoltre chiuse il 25 aprile (Anniversario della Liberazione d'Italia); 1° maggio (Festa del Lavoro); 2 giugno (Festa della Repubblica Italiana).

Come sempre, le istituzioni scolastiche e formative, nel rispetto del monte ore annuale previsto per le singole discipline e attività obbligatorie, possono disporre opportuni adattamenti del calendario scolastico d'istituto, comunicandoli tempestivamente alle famiglie entro l'avvio delle lezioni.

LEGGI ANCHE Colpo di scena sulla Convenzione Scuole Paritarie: si rompono di nuovo gli equilibri

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter