Menu
Cerca
“PretenDiamo Legalità”

Concorso della Polizia di Stato: la scuola primaria Cademartori di Introbio vince le selezioni nazionali

I giovanissimi hanno realizzato un bellissimo libro incentrato sui valori dell’amicizia, della saggezza e del rispetto delle regole.

Concorso della Polizia di Stato: la  scuola primaria Cademartori di Introbio vince le selezioni nazionali
Scuola Valsassina, 03 Giugno 2021 ore 13:45

Nella mattinata di oggi, giovedì 3 giugno 2021, il Questore di Lecco Alfredo D’Agostino, nell’ambito della Cerimonia di premiazione nazionale tenuta e coordinata a Roma  in modalità live streaming dall’Ufficio Relazione Esterne, Cerimoniale e Studi Storici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha premiato gli alunni della classe 3^ della scuola primaria Cademartori di Introbio che,  con il lavoro dal titolo “La casa nel bosco”,  hanno vito la  selezione nazionale del concorso/progetto “PretenDiamo Legalità” nella categoria “arti figurative” (manifesti, fotografie, disegni, collage…)

Concorso della Polizia di Stato: la scuola primaria Cademartori di Introbio vince le selezioni nazionali

Alla premiazione hanno preso parte il sindaco di Introbio Adriano Stefano Airoldi il  Dirigente Scolastico Prof. Renato Cazzaniga e la  Maestra Antonia Benedetti (referente del concorso).  Il lavoro premiato si presenta come  un grande libro, all’interno del quale, pagina dopo pagina, tutte disegnate, dipinte e realizzate con cura dagli alunni, si sviluppa un bellissimo ed originale racconto, che vede protagonisti i vari animali che vivono nel bosco. Un racconto  incentrato sui valori dell’amicizia, della saggezza e del rispetto delle regole. Il lavoro è stato arricchito anche a livello tecnologico con un QR-Code, attraverso il quale si può vedere ed ascoltare la storia del libro con le voci degli alunni della classe.

Obiettivo del concorso  la promozione della legalità, attraverso i temi del rispetto delle regole, del corretto utilizzo di internet, dei social e dei valori della Costituzione che, insieme all’amicizia, alla libertà ed alla solidarietà, rappresentano le basi per la crescita dei cittadini di domani e per la costruzione di una società responsabile. L’iniziativa, destinata agli alunni delle scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado   si è sviluppata attraverso momenti di interazione e confronto a cura di personale della locale Questura, con incontri che, in ragione dell’emergenza epidemiologica, hanno avuto luogo attraverso lo strumento della video-conferenza.

A livello provinciale sono risultate vincitrici, oltre alla c classe 3^ della scuola primaria “G. Cademartori” di Introbio, per le scuole secondarie di primo grado la classe 3^B della scuola “Istituto Maria Ausiliatrice” di Lecco, con l’elaborato dal titolo “Dante on dark side of the web”, mentre per le scuole secondarie di secondo grado la  classe 5^V della scuola “IIS FIOCCHI” di Lecco, con il lavoro dal titolo “Un gioco mortale”. I lavori dei partecipanti al Concorso, al quale hanno preso parte numerose scuole di oltre 70 province italiane, sono stati valutati da un’apposita Commissione Centrale del citato Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale in Roma. 

Il Questore, nel rivolgere i i propri complimenti agli alunni vincitori del concorso per la realizzazione del bellissimo elaborato,  ringraziando  il Prof. Cazzaniga, la Maestra Benedetti e la scuola “G. Cadematori” per l’ottima riuscita dell’iniziativa, ha richiamato le parole recentemente pronunciate dal Presidente Mattarella il quale ha ricordato che “ora tocca ai giovani”, tocca ai giovani  scrivere la storia della Repubblica per la costruzione di una società fondata sui valori di amicizia, solidarietà, rispetto delle regole.