Aspettando il 4 maggio

Fase 2: la tabella dell'Inail con le fasce dei lavoratori più a rischio

Nella classe di rischio alta spiccano gli atleti professionisti, insieme ai parrucchieri, così come i corrieri e gli assistenti sociali.

24 Aprile 2020 ore 09:02

E’ online il documento tecnico elaborato dall’Inail che contiene indicazioni sulle misure di contenimento del contagio da nuovo Coronavirus nei luoghi di lavoro nella fase di riapertura delle attività produttive, prevista dal prossimo 4 maggio.

Tabella Inail: i lavoratori più a rischio

L’INAIL, Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, ha pubblicato un documento approvato dal Comitato Tecnico Scientifico con le indicazioni per affrontare la graduale ripresa in sicurezza delle attività produttive e a garantire adeguati livelli di tutela della salute sui luoghi di lavoro.

Nella classe di rischio alta (i parametri presi in considerazione sono l’esposizione, la prossimità e l’aggregazione) spiccano gli atleti professionisti, insieme ai parrucchieri, così come i corrieri e gli assistenti sociali.

Le imprese verso la Fase 2

Posto che dove possibile, sempre meglio lo smart working ancora, anche per la Fase 2, per coloro che condividono spazi comuni serve la mascherina chirurgica.

Per le imprese, orari e spazi andranno riorganizzati, ma anche il trasporto casa-lavoro andrà ripensato, anche a scaglioni.

Il documento integrale

Covid-19: cosa fa l’Inail

SERVIZI ALL’UTENZA: ESCLUSIVA LA GESTIONE TELEMATICA
Per motivi precauzionali e al fine di limitare la presenza degli utenti agli sportelli, le richieste di informazioni e/o di servizi sono gestite esclusivamente mediante il canale di accesso telematico “INAIL RISPONDE” raggiungibile dalla sezione SUPPORTO della home page del portale.
Resta attivo il servizio telefonico.

POTENZIAMENTO DEI SERVIZI INFORMATIVI: CONTATTI SEDI INAIL
L’Inail ha attivato nuovi recapiti per contattare le sedi, con l’obiettivo di fornire informazioni e supporto agli utenti anche a distanza.

CORONAVIRUS: PROROGATE LE MISURE URGENTI PER IL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA IN TUTTA ITALIA. MASSIMO UTILIZZO DEL LAVORO AGILE
In generale, deve essere incentivata la predisposizione di modalità di lavoro agile, anche in deroga alla disciplina vigente.
Valide fino al 3 maggio 2020 le misure per il contenimento dell’emergenza.

SOSPENSIONE ADEMPIMENTI E VERSAMENTI DEI PREMI ASSICURATIVI
Sono stati sospesi i termini per gli adempimenti e i versamenti dei premi eventualmente in scadenza, delle rate mensili di versamento, per le domande di riduzione del tasso medio per prevenzione 2019/2020 e per l’invio della documentazione probante, nonché per l’invio delle dichiarazioni delle retribuzioni 2019.
Sono, altresì, sospesi le richieste di pagamento riguardanti le sanzioni civili per tardato pagamento, per le posizioni assicurative territoriali e per le posizioni assicurative navigazione, e la notifica ai soggetti assicuranti titolari di pat dell’autoliquidazione 2018/2019.
Per i comuni della Lombardia e del Veneto individuati dal D.P.C.M. del 1° marzo 2020 e per le imprese turistico-ricettive, per le agenzie di viaggio e per i tour operator attivi su tutto il territorio nazionale prosegue la sospensione dei termini per i versamenti, scadenti nel periodo 21 febbraio-30 aprile 2020.

INFORTUNI SUL LAVORO PER MEDICI, INFERMIERI E ALTRI DIPENDENTI DI STRUTTURE SANITARIE
I contagi da Covid-19 di medici, infermieri e altri operatori di strutture sanitarie in genere, dipendenti del Servizio sanitario nazionale e, in generale, di qualsiasi altra Struttura sanitaria pubblica o privata assicurata con l’Istituto, avvenuti nell’ambiente di lavoro oppure per causa determinata dallo svolgimento dell’attività lavorativa, sono inquadrati nella categoria degli infortuni sul lavoro. È riconosciuto anche l’infortunio in itinere.
Sono esclusi i dipendenti sanitari posti in quarantena per motivi di sanità pubblica, salvo che risultino positivi al test di conferma.

PRESTAZIONI ECONOMICHE NON CONTINUATIVE: MODALITA’ DI PAGAMENTO
Per le prestazioni economiche non continuative (indennità di temporanea assoluta e altri assegni), in sede di apertura delle pratiche, è opportuno indicare il codice iban dei beneficiari per effettuare il pagamento.
Per le prestazioni continuative (rendite), occorre rispettare le prescrizioni dell’Inps, che ha disposto pagamenti anticipati e scaglionati.

COMPETENZA STRAORDINARIA INAIL: VALIDAZIONE DEI DPI
È possibile validare dispositivi di protezione individuale, straordinariamente e per la durata dell’emergenza, in deroga alla procedura ordinaria e alla relativa tempistica.
I dispositivi devono continuare a garantire gli standard di qualità dei prodotti che si andranno a produrre, importare e commercializzare, che devono essere conformi alle norme vigenti in materia di sicurezza. Fornite indicazione dal Ministero della Salute sulle mascherine e disponibili faq per la validazione straordinaria dei dpi.

AVVISO PUBBLICO ISI: SOSPENSIONE DEI TERMINI
I termini ordinatori o perentori contemplati nei bandi Isi sono sospesi dal 23 febbraio al 15 aprile 2020 sia per le fasi di verifica amministrativa e tecnica sia per quelle di realizzazione e rendicontazione dei procedimenti amministrativi.
Si è ritenuto necessario prorogare tutte le fasi del bando Isi 2019. Il nuovo calendario è pubblicato entro il 31 maggio 2020.

DURC ON LINE: VALIDITA’ FINO AL 15 GIUGNO 2020
I documenti unici attestanti la regolarità contributiva “Durc On Line” che riportano nel campo “Scadenza validità” una data compresa tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020 (le date del 31 gennaio e del 15 aprile 2020 sono incluse).

TUTELA ASSICURATIVA INAIL PER I PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA IMPEGNATI NEI PUC
Sono sospesi, per un periodo di due mesi decorrenti dal 17 marzo 2020, gli adempimenti e i termini previsti per la copertura assicurativa dei percettori del reddito di cittadinanza coinvolti nei progetti utili alla collettività.

COMUNICAZIONE MEDICO COMPETENTE: PROROGA TERMINE DI INVIO DATI ALLEGATO 3B
L’invio dell’allegato 3B da parte del medico competente è prorogato dal 31 marzo al 31 luglio 2020.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia