Trading online: come trovare il broker migliore per la propria strategia di investimento

Trading online: come trovare il broker migliore per la propria strategia di investimento
Idee & Consigli Lecco e dintorni, 05 Agosto 2021 ore 08:29

È una tendenza che va avanti da mesi e che nell'ultimo periodo sembra essersi addirittura intensificata: si tratta della rincorsa di schiere di nuovi trader, che si avvicinano al mondo dei mercati finanziari per la prima volta. Il merito è in gran parte attribuibile ai broker online, che con un'offerta di servizi sempre più completa, riescono a soddisfare le più disparate esigenze dei clienti. Infatti l'intermediario oggi non è solo la figura preposta a raccogliere ed eseguire sulla piazza di negoziazione gli ordini impartiti dall'investitore, ma anche quella che si propone nell'erogazione di una serie di servizi accessori, che vanno ad integrarsi con le funzionalità standard.

Come scegliere un broker affidabile

Quando si è in procinto di iniziare a negoziare sui mercati finanziari, è necessario in primis individuare i migliori broker online a cui affidarsi a seconda dello stile di investimento che si intende adottare. Ci sono inoltre degli aspetti da cui gli intermediari finanziari non possono assolutamente prescindere e si tratta dell'affidabilità e della solidità dell'azienda.

Infatti oltre alle licenze necessarie, rilasciate dagli Organi di Vigilanza competenti, per operare nelle varie giurisdizioni, occorre possedere determinati requisiti: predisporre per la clientela conti segregati -situati in una banca depositaria, distinti da altra attività della società-, garantire il deposito per un importo stabilito dalla normativa in caso di insolvenza e, in ambito Esma, assicurare il saldo zero del cliente retail.

Costi e commissioni: le caratteristiche dei broker più interessanti

Un altro aspetto molto importante è quello legato ai costi: la maggior parte dei broker, infatti, offre conti gratuiti, con soglie di accesso contenute, poiché un versamento iniziale non troppo elevato dà la possibilità di operare persino ad investitori che non dispongano di patrimoni consistenti.

Inoltre, in caso di broker market maker, non sono previste commissioni di negoziazione, che vengono sostituite dall'applicazione di un piccolo spread sul bid-ask dello strumento trattato. Naturalmente la sottoscrizione del servizio prevede anche il rilascio delle credenziali per l'utilizzo di una piattaforma di trading, attraverso cui l'utente può gestire gli ordini ed esaminare i grafici dei prezzi delle varie asset class. Di solito il TOL è disponibile anche in versione dimostrativa, con una disponibilità di fondi virtuali per esercitarsi prima di passare in reale.

Il trading online attraverso i CFD

Come già accennato, a seconda dello stile di investimento, alcuni degli strumenti finanziari presenti nel catalogo di un broker risultano più funzionali di altri. Attualmente l'operatività più diffusa è quella eseguibile attraverso i Contratti per Differenza: particolari derivati che replicano il prezzo di un sottostante. Infatti sfruttando tali swap si ha una copertura piuttosto vasta di asset negoziabili: dal forex ai CFD su azioni, indici, commodities e criptovalute c'è solo l'imbarazzo della scelta, per chi voglia iniziare a fare trading online.

Tuttavia tra le funzionalità più importanti per costruire una determinata strategia si inserisce la leva finanziaria che, nello specifico, risulta fondamentale per i trader che adottano un approccio molto speculativo poiché, operando al margine, si possono sfruttare le scansioni temporali più brevi.

I pregi dell'operatività in DMA

La compravendita di CFD, per i investitori che implementino strategie buy and hold, presenta degli aspetti di cui bisogna tener conto, perciò va ponderata con attenzione la scelta di un intermediario adeguato. Difatti, utilizzando un derivato a replica sintetica, bisogna per forza operare al margine anche avendo la disponibilità sul conto; ciò implica dei costi di mantenimento posizione overnight, che potrebbero pesare sulla performance dell'investimento.

Ma proprio per risolvere questo problema, diversi broker OTC stanno iniziando ad offrire l'accesso diretto al mercato su alcuni asset -azioni, etf, criptovalute-, poiché questa opzione permette di acquistare direttamente il sottostante con leva 1 a 1.