Idee & Consigli

La Festa delle Corti di Garlate torna dopo due anni di stop

La Festa delle Corti di Garlate torna dopo due anni di stop
Idee & Consigli 05 Settembre 2022 ore 07:00

Sabato 10 e domenica 11 settembre torna, dopo 2 anni di stop causa Covid, la Festa delle Corti di Garlate, giunta alla XXIX edizione.
Le vie, le piazze, le corti e i cortili del centro storico per due giorni si aprono, svelando la loro bellezza spesso celata e ospitano esposizioni, spettacoli ed eventi per tutti i gusti. L’obiettivo della manifestazione è quello di valorizzare le radici, i mestieri, la storia e le tradizioni di Garlate e del territorio.
"Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale ha messo in campo energia e entusiasmo per offrire ai visitatori attrazioni sempre nuove e di valore per valorizzare Garlate e la sua storia. Fondamentale, come sempre, la collaborazione delle associazioni, dei volontari e dei proprietari delle corti. Un doveroso ringraziamento anche all’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Lombardia per il contributo concesso, alla Comunità Montana del Lario Orientale Valle San Martino e alla Provincia di Lecco per il patrocinio; a Acel Energie e a tutti gli sponsor per il sostegno" ha detto Diana Nava, assessore alla Cultura del Comune di Garlate.

Numerose le collaborazioni con associazioni ed enti del territorio (circa 30), tra cui Confcommercio Lecco, il centro di formazione professionale Enaip Lecco, il Parco Monte Barro, ItLug Italian Lego.

Una Festa unica nel circondario: il programma

Sono ben 36 i punti di interesse della Festa delle Corti 2022, con l’inserimento di una nuova corte, la Curt de Eügéni dove sarà possibile fare un tuffo nella vita quotidiana di un tempo.
Accanto alle immancabili riconferme come i richiestissimi tortelli di Maria, la pigiatura dell’uva, l’allevamento del baco da seta, la corte del dialetto, il mercatino dei libri. Sono tantissime le novità di questa edizione.
Il cortile di Villa Pozzi ospiterà musica e balli della tradizione e canti attorno al tavolo. Mentre in Curt del Berghem si potrà visitare un accampamento medievale del XV secolo. In Curt della Maria in Funt grandi e piccini vivranno la magia delle bolle di sapone giganti.
Sarà poi possibile assistere alla creazione di cesti e manufatti intrecciati e alla realizzazione della sperada, la tipica acconciatura delle donne lombarde.
Non mancheranno i punti di ristoro, le esibizioni teatrali e sportive e tanta musica.
Un programma più che mai ricco di eventi e intrattenimenti.
A conclusione della manifestazione, la domenica sera, si svolgerà il tradizionale spettacolo pirotecnico.
Il programma completo della Festa delle Corti 2022 è disponibile sul sito www.festadellecorti.it.

La "Fidelity Curt", carta fedeltà da completare per vincere

Viene riconfermata la “Fidelity Curt” introdotta nella precedente edizione: sono state selezionate 16 corti nelle quali sarà possibile farsi apporre sull’apposita tessera distribuita all’ingresso della Festa un timbro che ne testimonia la visita. Chi completerà la tessera riceverà un biglietto della lotteria per tentare la fortuna e vincere uno dei premi in palio.

Le visite guidate

Altra novità è la possibilità di effettuare visite guidate alle corti e al paese la domenica mattina prima dell’apertura della Festa, con due differenti proposte. Il tour classico “Alla scoperta delle Corti” (ore 10.00, 10.15, 10.45 e 11.00) e il nuovo tour "Scherza cui fant ma lasá stà i sant. Alla scoperta della devozione popolare” (ore 10.30).
Prenotazione obbligatoria su www.museosetagarlate.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter