Idee & Consigli

Cessione del quinto: come richiedere un prestito personale online

Talvolta può capitare che, per diversi motivi, sia necessario richiedere una forma di finanziamento vantaggiosa. Nel caso il soggetto richiedente sia un dipendente pubblico o statale, nonché un pensionato, la cessione del quinto è una buona opzione per ottenere liquidità immediata

Cessione del quinto: come richiedere un prestito personale online
Idee & Consigli 28 Settembre 2022 ore 08:00

Per ottenere una forma di finanziamento in grado di assicurare comodità e rapidità, ciò che bisogna fare è senza dubbio cercare sul web. Richiedere dei prestiti personali online, infatti, non è mai stato così semplice grazie alla riduzione di documenti da inviare, ai tempi di attesa ridotti e soprattutto grazie alla possibilità di trovare tassi d’interesse fissi molto convenienti.

Cessione del quinto: cos’è e come funziona

La cessione del quinto è un tipo di prestito personale che si può richiedere presso qualsiasi finanziaria o istituto di credito. Come anticipa il termine, è possibile cedere un quinto del proprio stipendio o pensione al fine di ottenere un prestito vantaggioso e sicuro. Tale quinto viene prelevato automaticamente dalla finanziaria o istituto di credito, la quale non richiederà neppure alcun tipo di sicurezza economica aggiuntiva, in quanto la busta paga o la pensione sono più che sufficienti.

Esiste anche il doppio quinto?

Nel caso in cui il quinto dello stipendio sia stato già utilizzato per richiedere un altro finanziamento, vi è sempre un’alternativa. È possibile richiedere anche un secondo prestito cedendo il secondo quinto della mensilità legata alla busta paga o pensione. In tal modo, il soggetto interessato è in grado di impiegare circa il 40% delle proprie risorse per ottenere il doppio della liquidità.

Alcune finanziarie o istituti di credito accettano anche l’eventualità della cessione di un quantitativo del proprio stipendio superiore al 40% ed inferiore al 50%.

Polizza assicurativa: necessaria o opzionale?

Nel caso si parli di prestiti personali come cessione del quinto o del doppio quinto è necessario stipulare con la finanziaria o istituto di credito una polizza assicurativa

Due sono le tipologie di assicurazioni che è possibile trattare in questo caso: la polizza assicurativa definita “rischio lavoro” (in caso il contraente perda il lavoro) e “rischio vita” (nel caso di prematura scomparsa del contraente). 

Questo tipo di polizza assicurativa non si configura come un costro extra da tagliare, ma da una sicurezza in più. È infatti importante sapere che salvaguardare la propria tranquillità in determinati casi può essere un grande vantaggio. In caso di polizza “rischio vita” vengono infatti tutelati anche gli eventuali eredi del contraente.

Chi può richiedere un prestito personale e quali documenti presentare?

Per richiedere un prestito personale vi sono pochi requisiti da rispettare. Tra questi vi è un limite di età che va dai 18 ai 75 anni e il possesso della cittadinanza o permesso di soggiorno

La documentazione necessaria per ottenere un finanziamento riguarda due ambiti: fiscale e reddituale. Per il primo caso basterà un documento d’identità in corso di validità e il codice fiscale; nel secondo caso serviranno le ultime due buste paga per lavoratori dipendenti, l’ultima dichiarazione dei redditi per gli autonomi e la certificazione unica per i pensionati.

Seguici sui nostri canali