Sponsorizzato

Supercoppa Centenario: Olginate e il ko nel finale nella sfida con la Sangiorgese

Supercoppa Centenario: Olginate e il ko nel finale nella sfida con la Sangiorgese
26 Ottobre 2020 ore 15:21

Una di quelle serate che è meglio dimenticare in fretta. Il diktat deve essere quello di azzerare e ripartire, il più in fretta possibile. Una battuta d’arresta importante per Olginate, che non riesce a conquistare il match contro la LTC Sangiorgese, scivolatole di mano proprio allo scadere del match.

Non è l’unica notizia positiva, dal momento che Olginate ha perso per strada pure Andrea Negri, che è dovuto uscire verso la metà dell’ultima frazione. Una distorsione della caviglia che ha privato Olginate di un giocatore chiave proprio quando c’era più bisogno di lui nel finale di partita.

Ancora una volta, una partita intensa e decisa solo negli ultimi minuti, come piace a tanti appassionati di scommesse di basket, che spesso e volentieri finiscono per puntare sulla quota X, soprattutto giocando in modalità Live. Sul web si sono diffusi tanti nuovi casino legali che offrono la possibilità di puntare sul basket in modo decisamente semplice e sicuro, anche direttamente dal proprio smartphone senza particolari problemi e con un’esperienza di gioco ormai uguale a quella da pc.

Una giornata storta fin dall’inizio

Una partita che, probabilmente, gli dei del basket avevano già deciso che Olginate non dovesse vincere. In mattinata, infatti, è arrivato il forfait di Giacomo Bloise, che ha dovuto arrendersi ad una gastroenterite. Di conseguenza, Olginate ha perso un tassello fondamentale soprattutto in attacco e ha dovuto reinventarsi.

Coach Contigiani, quindi, ha fatto di necessità virtù, lanciando in quintetto Michele Tremolada. Il primo quarto contro la Sangiorgese è stato anche abbastanza equilibrato, visto che né una né l’altra squadra sono state in grado di prendere le redini del match e condurlo dalla propria parte.

L’allungo della Sangiorgese e il finale infuocato

Il secondo quarto parte con un equilibrio piuttosto evidente, ma in men che non si dica è la Sangiorgese che comincia a dare la prima spallata al match. Infatti, la tripla messa a segno da parte di Giannini sembra dare quasi la sveglia ai padroni di casa, che siglano un super parziale di 13-2, anche grazie ad un Picarelli in stato di grazia, allungando il vantaggio in doppia cifra.

La squadra lecchese non riesce a trovare il bandolo della matassa per limitare le scorribande offensive dei padroni di casa, che sembrano in pieno controllo del match. Al 20’, infatti, la Sangiorgese è avanti di 14 punti, avendone segnati addirittura 49. Decisamente troppo per la difesa di Olginate, che non riesce a trovare una soluzione valida per fermare Avanzini, alla fine del secondo parziale già in doppia cifra a quota 12 punti.

Il secondo tempo, però, vede Olginate scendere sul parquet con un atteggiamento totalmente differente. Un mini parziale di 5-0 dà il via alla rimonta, riuscendo ad arrivare alla penultima sirena del match con soli sei punti di gap, 67-61.

L’ultimo quarto è molto intenso, con il ritmo difensivo che si alza notevolmente e con le due compagini che fanno una gran fatica a trovare la via del canestro. Avanzini riesce addirittura a far mettere il naso avanti a Olginate, segnando il 74-75, suggellando un pazzesco parziale di 6-0. Sulla parità a quota 81, l’ultimo possesso è nelle mani di Picarelli, che infila il canestro della vittoria e fa gioire i tifosi della Sangiorgese.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia