Sponsorizzato

L’arredo trasformabile di qualità che ridisegna gli spazi: intervista al fondatore di LG Lesmo

L’arredo trasformabile di qualità che ridisegna gli spazi: intervista al fondatore di LG Lesmo
19 Novembre 2020 ore 07:34

Il mondo dell’interior design cambia continuamente, si adegua alle mode ma soprattutto si adatta alle tendenze del mercato immobiliare. In un contesto in cui le metrature sono sempre più ristrette e il living focalizza gli sforzi e le attenzioni degli architetti, trovare soluzioni d’arredo che sappiano sfruttare lo spazio a disposizione non è così facile come può sembrare. 

L’arredo trasformabile rappresenta una risorsa interessante, che si inserisce perfettamente in questo panorama. Un prodotto che possa interpretare più ruoli, che sappia ridefinire un ambiente e che sia anche di qualità può diventare il perno attorno a cui costruire un progetto d’arredo efficace.

Una realtà artigianale che ha saputo interpretare il fenomeno dell’arredo trasformabile è LG Lesmo. Per oltre 30 anni, questa azienda ha messo in pratica la filosofia del Made in Italy di qualità, ricercando soluzioni di design innovative e realizzando un catalogo di complementi d’arredo trasformabili all’avanguardia.

Come è nato questo approccio all’interior design e quale sia il segreto di LG Lesmo lo rivela il fondatore dell’azienda, Luciano Feniello:

“Abbiamo iniziato a pensare ad una produzione di arredo trasformabile prima dell’esperienza di LG Lesmo, quando ci occupavamo di progettazione d’interni e di arredo su misura. Il nostro metodo di lavoro si basava in gran parte sulla collaborazione con i clienti: loro ci sottoponevano richieste, desideri e visioni e a noi spettava trasformarli in realtà.”

La relazione con i clienti allora è molto importante?

“Assolutamente. La volontà di dedicarci all’arredo trasformabile è nata proprio dall’abitudine al confronto e al dialogo. Quando realizzavamo arredi su misura eravamo abituati al confronto con i clienti, ad ascoltare e comprendere i loro bisogni e trasformarli in prodotti di design. In quel momento ci rendemmo conto dell’importanza di creare situazioni di comfort per i clienti, di quanto potenziale avesse un prodotto dinamico, giusto mix di estetica e funzionalità e capace di rispondere proprio alle necessità dei clienti. Scoprimmo l’arredo trasformabile di qualità.”

In che modo i vostri prodotti interpretano le necessità dei clienti?

“Vi faccio un esempio. Il nostro primo prodotto fu il Tavolo Magico (ancora oggi a catalogo, reinterpretato in chiave razionalista), cioè un tavolino da salotto che si solleva e si trasforma in un tavolo da pranzo allungabile, da 4 a 16 posti. Il motivo per cui progettammo questo modello sono le richieste dei clienti: ci veniva chiesto in continuazione di sopperire ad un problema di spazio, così l’idea dell’arredo trasformabile salvaspazio fu una risposta spontanea.”

Ad oggi invece, come rispondete alle richieste del mercato?

“Ora proponiamo sempre arredo trasformabile di qualità, tavoli estensibili, consolle allungabili (da 35 cm a 4,76 m) e sedie pieghevoli di design in vero legno. La novità è la possibilità di avere una personalizzazione completa, nella scelta della finitura o nel rivestimento in cristallo o grés porcellanato.”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia