Referendum il taglio parlamentari: Comitato Meratese per la Difesa della Costituzione favorevole al no

Ecco quali son le ragioni del Comitato.

Referendum il taglio parlamentari: Comitato Meratese per la Difesa della Costituzione favorevole al no
Meratese, 31 Gennaio 2020 ore 12:06

Referendum il taglio parlamentari: Comitato Meratese per la Difesa e l’Attuazione della Costituzione dice no. Ecco quali son le ragioni del Comitato.

Referendum il taglio parlamentari

“Quali sono le ragioni che ci hanno portato a questa scelta molto ardua ed impegnativa in una realtà italiana che vede forte la rabbia contestatrice verso tutte le forme di rappresentanza?

Una rabbia che trova fondamento nelle scelte di classi dirigenti inadeguate ed autoreferenziali che non vogliono leggere e rappresentare le fratture e le sofferenze del Paese e in un discredito crescente verso i comportamenti dei parlamentari che, nominati dai Leader dei Partiti, non rispondono più alle esigenze dei Rappresentati.

Questi motivati risentimenti però, sulla base di una distorsione messa in campo da coloro che non hanno interesse a cambiare alcunché, sono scagliati non contro la crisi della politica e la sua deriva personalistica, l’indecente comportamento di assuefazione alle richieste delle lobby o ai sempre più frequenti cambi di casacca ma, con il taglio dei parlamentari, contro il Parlamento, la sua funzione di rappresentanza, la sua centralità per la vita democratica di una nazione.

Quindi la questione non è tanto la riduzione del numero dei parlamentari ma le motivazioni portate per giustificarla, una pura questione di costi, e il contesto istituzionale, in cui si afferma sempre più la tendenza ad utilizzare Decreti Legge governativi e voti di fiducia a raffica con meccanismi regolamentari che riducono le possibilità di discussione parlamentare. Questo processo ed un esasperato maggioritario stanno portando, non più qualità dei parlamentari e controllo democratico, ma un Parlamento sempre meno rappresentativo e ancora più obbediente ai capi partito.

Per questo la centralità del Parlamento è seriamente a rischio e diventa praticabile una deriva centralizzatrice e autoritaria, fondata su leadership personali e poco permeabili alla critica, che porta a stravolgere la nostra Costituzione

Per questo – per difendere il ruolo e la funzione del Parlamento – respingiamo la demagogia con cui è stato promosso questo taglio dei parlamentari e, nello stesso tempo, rifiutiamo le logiche maggioritarie che impoveriscono la rappresentanza parlamentare, rivendicando una nuova legge elettorale proporzionale e la necessità che i Cittadini possano scegliere i propri rappresentanti, contro la vergognosa pratica dei capi di tutti i Partiti di scegliere loro liste ed eletti”.

COMITATO MERATESE PER LA DIFESA E L’ATTUAZIONE DELLA COSTITUZIONE 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve