Politica

Ponte di Paderno: la mozione di Forza Italia

Unanimità sul testo dei consiglieri regionali Paolo Franco, primo firmatario, e Mauro Piazza.

Ponte di Paderno: la mozione di Forza Italia
Politica Meratese, 19 Settembre 2018 ore 08:40

“Tutto il gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, ha sostenuto la nostra proposta di mozione urgente per intervenire sui disagi creati a seguito dalla chiusura al traffico veicolare e ferroviario del ponte di Paderno d’Adda”.

Paolo Franco

Così in aula i consiglieri regionali Paolo Franco, primo firmatario, e Mauro Piazza.

“Sono presumibili nell’immediato ed anche nel medio periodo danni ingenti all’economia locale soprattutto nelle zone di confine bergamasche e lecchesi. Inoltre, la chiusura del ponte sta causando un grande aggravio sulla qualità della vita per tutti i cittadini coinvolti, residenti e non”.

https://youtu.be/c34QzokXOWw

Mauro Piazza

Il testo della mozione azzurra impegna la Giunta regionale ad adoperarsi per intensificare ulteriormente le corse sulle tratte ferroviarie interessate nelle fasce di mobilità utilizzate per motivi lavorativi e di studio.

Durante la presentazione della mozione il consigliere Franco ha inoltre chiesto all'assessore Terzi di verificare i dati del posizionamento dei sensori e le relative rilevazioni che hanno evidenziato l'urgenza in merito alla chiusura del ponte per fare chiarezza verso cittadini ed amministratori che sono stati colti di sorpresa.

“Occorre chiarire il rapporto tra sovrintendenza ed RFI al fine di evitare una chiusura oltre i termini previsti le cui conseguenze ricadrebbero sui residenti”.

“Nel dispositivo infine chiediamo di valutare, con gli enti preposti, la possibilità di realizzare un nuovo passaggio in surroga al Ponte San Michele (si ipotizza addirittura di un ponte di barche al posto del traghetto di Leonardo, fra Villa d'Adda e Imbersago, ndr) al fine di alleggerire la viabilità e ridurre l’impatto volumetrico di traffico sui ponti esistenti nei comuni di Brivio e Trezzo sull’Adda, tenendo conto dei vincoli esistenti dovuti alla presenza dell’area del Parco Adda Nord”.

La mozione, al termine della discussione in aula, è stata comunque votata all’unanimità.

Seconda mozione e commenti

Una seconda mozione presentata da Niccolò Carretta del gruppo Lombardi Civici Europeisti ha infine sollecitato la Giunta a chiedere a Trenord di istituire anche una navetta bus via autostrada che colleghi i Comuni della zona Isola a Sesto San Giovanni e Milano Bicocca e a prevedere interventi che favoriscano il coordinamento tra gli enti interessati limitando per quanto possibile i disagi.

“Ho votato - ha commentato il consigliere regionale Raffaele Straniero (Pd) - con convinzione due mozioni, consapevole della necessità di intervenire per limitare i disagi dei migliaia di pendolari che ogni giorno utilizzavano il ponte. L’intervento è chiaramente necessario, dato che il deterioramento della struttura è stato superiore al previsto. La Regione stessa nella scorsa legislatura aveva stanziato un milione e mezzo di euro per la manutenzione della parte stradale del ponte su sollecitazione dei consiglieri del territorio lecchese e bergamasco”.

“Ora – conclude Straniero- è necessario che la Regione metta in campo da subito azioni volte a trovare percorsi alternativi per i pendolari. Essenziale ,inoltre, che si attivi da subito un tavolo di coordinamento con tutti gli attori coinvolti per il monitoraggio delle misure intraprese ”.