Le reazioni al Decreto

Niente spostamento tra Comuni il 25, 26 e l'1 gennaio, Fontana: "Un fatto lunare"

Dura critica del Governatore di Regione Lombardia

Niente spostamento tra Comuni il 25, 26 e l'1 gennaio, Fontana: "Un fatto lunare"
Politica Lecco e dintorni, 03 Dicembre 2020 ore 14:56

 “Leggere un Decreto Legge a sorpresa che impedirà, il 25 e 26 dicembre e il 1 gennaio, lo spostamento dei cittadini fra Comuni della stessa regione anche solo per andare a visitare genitori e figli, mentre si discute di un Dpcm che non ha recepito nessuna delle indicazioni offerte dalle regioni, è un fatto ’lunare’; in perfetta contraddizione con le dichiarazioni sulla leale collaborazione fra Stato e Regioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

LEGGI ANCHE Decreto approvato: Natale, Santo Stefano e primo gennaio blindati TESTO INTEGRALE

Niente spostamento tra Comuni il 25, 26 e l'1 gennaio, Fontana: "Un fatto lunare"

Una posizione quella del Governatore in linea con quella espressa da Claudio Usuelli, presidente della Provincia di Lecco che per altro non ha esitato a parlare di "discriminazioni".

"Bene ha fatto la Conferenza delle Regioni – ha concluso Fontana - ad assumere una posizione di forte critica verso contenuti e metodo imposti dal Governo con un decreto legge notturno che impedisce di dare alcun parere su un Dpcm contraddittorio e non modificabile”.