Buone notizie

Nidi gratis: Regione in campo per aiutare le famiglie

"Nel nostro Paese "Il 20% delle donne lavoratrici rinuncia all’occupazione dopo la nascita del primo figlio"

Nidi gratis: Regione in campo per aiutare le famiglie
Politica Lecco e dintorni, 01 Luglio 2021 ore 17:10

Regione Lombardia la scorsa settimana ha approvato la misura "Nidi gratis" per l'annualità 2021-2022. "l fondo è stato stanziato per azzerare le rette a carico delle famiglie per i nidi e micronidi pubblici o privati - spiega il consigliere regionale lecchese Mauro Piazza -  Questa misura rientra nelle politiche di inclusione per dare un sostegno concreto alle famiglie in condizioni di vulnerabilità economica e sociale."

Nidi gratis: Regione in campo per aiutare le famiglie

La misura è rivolta ai genitori che, alla data di presentazione della domanda di adesione, possiedano un indicatore della situazione economica equivalente – Isee ordinario/corrente inferiore o uguale a 20.000 euro. Oppure Isee minori nel caso in cui il Comune lo richieda per l’applicazione della retta. La retta mensile, inoltre, dovrà essere superiore all’importo rimborsabile da Inps, pari a 272,72 euro.

LEGGI ANCHE Asili nido comunali a Lecco: da settembre 15 posti in più

Regione prosegue percorso pro famiglie

“Attraverso questo finanziamento – dichiara l’assessore Alessandra Locatelli – Regione Lombardia prosegue il suo impegno nel sostenere concretamente le famiglie. In particolare quelle in condizioni di vulnerabilità economica e sociale, facilitando l’accesso ai servizi per la prima infanzia, rispondendo ai bisogni di conciliazione vita-lavoro. E favorendo la permanenza, l’inserimento e il reinserimento, in particolare delle mamme, nel mercato del lavoro”.

"Il 20% delle donne lavoratrici rinuncia all’occupazione dopo la nascita del primo figlio"

“Nel nostro Paese – sottolinea Locatelli – il 20% delle donne lavoratrici rinuncia all’occupazione dopo la nascita del primo figlio. E il tasso di occupazione delle donne con figli è più basso di quelle senza figli. Si tratta di un fenomeno che si è acuito con l’emergenza sanitaria ed economica e che possiamo contrastare solo attraverso politiche di inclusione in grado di dare risposte concrete e immediate, come appunto la misura ‘Nidi Gratis’. Una realtà che, negli anni, ha aiutato tante famiglie”.