Nasce il Puntaspilli, la politica nostrana (vera o presunta) in punta di spillo

Ecco chi hanno riguardato le "punture di spillo" questa settimana.

Nasce il Puntaspilli, la politica nostrana (vera o presunta) in punta di spillo
Lecco e dintorni, 16 Gennaio 2018 ore 10:59

Fatti e misfatti, reali e surreali, sussurri e grida, tra il serio  e il faceto,  dei Palazzi in cui si gestisce la «res pubblica» per cercare di capire che cosa accade dietro le quinte, a un passo dalle elezioni. E ‘ nata questa settimana sul Giornale di Lecco, la rubrica Il Puntaspilli, la politica nostrana (vera o presunta) in punta di spillo. Questa settimana le  “punture di spillo” hanno riguardato in particolare Guido Agostoni, Flavio Nogara,  Alberto Spreafico e  Giuseppe Procopio tra scatoloni e viaggi della (non) speranza…

In Valle Agostoni preparavalige e scatoloni?

Lecco Agostoni sempre più precario in quel della valle: Guido Agostoni, attuale vicepresidente della Giunta Signorelli in Comunità montana della Valsassina Valvavarrone, dovrebbe incominciare a preparare gli scatoloni nel suo ufficio della sede di Barzio. Infatti, le nostre fonti in quel della Valle ci dicono che la posizione del buon Guido sia ogni giorno che passa sempre più precaria. La grossa coalizione in salsa valsassinese ha i giorni contati visto l’aumento del malessere nei confronti del sindaco di Pasturo e vice presidente, reo di voler mettere il becco in tutte le questioni (anche le più piccole) che coinvolgono l’ente. Il nostro Agostoni evidentemente non deve aver fatto bene i conti in Assemblea comunitaria: ora il centrodestra, da solo, ha la maggioranza dei consiglieri e si sta aspettando solo il 5 marzo per recapitare l’avviso di sfratto all’esponente Pd.

Nogara e Spreafico  viaggio a vuoto in via Bellerio

Il segretario provinciale Flavio Nogara e il segretario della circoscrizione meratese, Alberto Spreafico, a fine dicembre hanno fatto una capatina in quel di via Bellerio per incontrare il vero dominus della Lega (ex Nord): l’onorevole Giancarlo Giorgietti. La coppia felpata leghista avrebbe fatto la richiesta di impedire al consigliere regionale uscente Mauro Piazza di candidarsi nella Lista Civica del Presidente Maroni, cercando di sbarrare così la strada all’esponente lecchese con cui entrambi non hanno trascorsi positivi. La risposta di Giorgietti sarebbe stata assai vaga, vista la forza territoriale di Piazza. Peccato che il piano di Nogara e Spreafico sia naufragato visto il ritiro dalla corsa del governatore Maroni e il rientro di Piazza nelle file di Forza Italia… altrimenti chissà come sarebbe andata a finire…

Procopio prenota un posto in Parlamento

Il vice sindaco di Merate, Giuseppe Procopio, è pronto a candidarsi con la lista Noi con l’Italia nel collegio camerale di Merate, la richiesta di disponibilità alla candidatura sarebbe arrivata dal mentore del giovane esponente della Giunta Massironi, l’onorevole Maurizio Lupi. Il tutto sarebbe il preludio alla corsa per la poltrona di sindaco della prossima primavera 2019, il giusto riscaldamento prima di una lunga maratona dicono i più, ma siamo sicuri che questa idea non si trasformi in un boomerang? Ai posteri l’ardua sentenza…

Il puntaspilli

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia