Valsassina

Impianti sciistici penalizzati per il Covid: “ristoro” da 58mila euro per Itb

Cambiaghi: "Stiamo lavorando per le linee guida condivise con tutte le regioni dell'arco alpino, da poter seguire immediatamente quando si potrà tornare a sciare"

Impianti sciistici penalizzati per il Covid: “ristoro” da 58mila euro per Itb
Valsassina, 06 Novembre 2020 ore 16:47

Impianti sciistici penalizzati per il Covid: “ristoro” da 58mila euro per Itb. Ammonta in tutto a  a 1,4 milioni di euro il contributo regionale stanziato dall’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, per il bando ‘Innevamento’ che si pone anche come strumento di sostegno per le attività risultate penalizzate dalle restrizioni provocate dalla diffusione del coronavirus. Il contributo è destinato ai gestori di piste da sci e di impianti di risalita che operano nei comprensori sciistici lombardi delle diverse discipline di sci alpino e sci di fondo.

Impianti sciistici penalizzati per il Covid: “ristoro” da 58mila euro per Itb

La misura regionale contribuisce annualmente a ristorare circa il 20% delle spese complessive sostenute dagli impiantisti, per un totale di 34 beneficiari. Uno solo il gestore il gestore destinatario del contributo sul nostro territorio: si tratta di Imprese Turistiche Barziesi I.T.B. – Barzio (Valtorta – Bg)  che riceverà 58.639 euro. I contributi a fondo perduto sono utilizzabili per la copertura dei costi di esercizio. Il bando è finalizzato al sostegno della gestione e all’esercizio degli impianti di risalita e delle piste da sci dei comprensori sciistici lombardi e comprende il ristoro agli impiantisti per il consumo di energia elettrica, carburante relativo ai mezzi che si occupano della sistemazione e battitura delle piste, oltre all’approvvigionamento idrico per la produzione di neve programmata.

LEGGI ANCHE Spesa, parrucchiere, cimiteri e molto altro: più di 30 domande e risposte per evitare le sanzioni

“Il mondo della neve va salvaguardato”

 “Stiamo lavorando per il futuro e soprattutto per quando potremo tornare a fare sport in tutta sicurezza: il comparto neve regionale – ha spiegato Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia – va salvaguardato. Con il bando ‘Innevamento 2020’  finanziamo e sosteniamo le spese dagli impiantisti la scorsa stagione con 1,4 milioni di euro. Il mondo della neve è uno dei settori chiave della nostra economia, importante volano per tutto il mondo sportivo invernale”.

Linee guida per la riapertura

“Continua l’impegno quotidiano anche in questo settore sportivo: stiamo lavorando per le linee guida condivise con tutte le regioni dell’arco alpino, da poter seguire immediatamente quando si potrà tornare a sciare – ha aggiunto l’assessore Cambiaghi – Vogliamo infatti arrivare pronti alla riapertura perché sappiamo che le montagne lombarde sono il miglior biglietto da visita del nostro territorio”.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia