Il Pd Provinciale di Lecco oscurato da Facebook. “Colpa del sostegno ai curdi?

Michele Castelnovo, responsabile Comunicazione dei dem lecchesi: "Ci auguriamo che si tratti solo di un errore. In caso contrario, se il motivo è l'aver espresso sostegno al popolo curdo, saremmo davanti a un fatto di gravità inaudita!". 

Il Pd Provinciale di Lecco oscurato da Facebook. “Colpa del sostegno ai curdi?
Lecco e dintorni, 18 Ottobre 2019 ore 14:42

“Da ormai 3 giorni la pagina Facebook del PD provincia di Lecco è stata oscurata dal social network di Palo Alto senza che siano state fornite motivazioni e senza ricevere risposta al reclamo presentato”. A “denunciare” la situazione è Michele Castelnovo, responsabile Comunicazione dei dem lecchesi.

Il Pd Provinciale di Lecco oscurato da Facebook.”Colpa del sostegno ai curdi?

Una “censura social” che ha destato qualche  interrogativo nei dem lecchesi che hanno anche individuato una possibile “motivazione” dell’ostracismo mediatico. “Da quanto abbiamo avuto modo di apprendere, in questi ultimi giorni molte pagine hanno subito la stessa sorte per aver pubblicato post di sostegno al popolo curdo”. Il Partito democratico lecchese nei giorni scorsi infatti  si è schierato pubblicamente con i curdi sostenendo la manifestazione andata in scena ieri (clicca qui per leggere l’articolo e guardare le foto) a Lecco e promossa dalla Tavola della Pace di Lecco e provincia e dal Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli.

LEGGI ANCHE Il PD Lecco aderisce al presidio di sostegno al popolo curdo

“A quanto pare, infatti, per Mark Zuckerberg i curdi sono terroristi. Dimenticando che proprio il popolo curdo è stato in prima linea e ha versato sangue per combattere l’Isis, la più grande minaccia realmente terroristica dei tempi recenti”.

 

Michele Castelnovo, responsabile Comunicazione dei dem lecchesi

“Siamo al paradossale! Da parte nostra – aggiunge Castelnovo – restiamo in attesa di capire le reali motivazioni che hanno portato all’oscuramento della nostra pagina. Ci auguriamo che si tratti solo di un errore. In caso contrario, se il motivo è l’aver espresso sostegno al popolo curdo, saremmo davanti a un fatto di gravità inaudita!”.

LEGGI ANCHE In piazza per sostenere il popolo curdo: “Ciò che stiamo facendo non è inutile” FOTO

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia